Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Venerdì 21 Giugno 2024

Booking.com

Acqua&Sapone Umbertide – C.U.S. Cagliari 71-54

Umbertide (PG) -

Seconda vittoria consecutiva per Acqua&Sapone Umbertide che dopo il successo di San Martino torna a imporsi anche davanti al pubblico amico, superando per 71-54 il C.U.S. Cagliari al termine di una partita che ha visto il punteggio in equilibro soltanto per il primo quarto, prima che nel secomdo periodo un devastante parziale di 20-3 indirizzasse la partita dalla parte delle padrone di casa, che nella ripresa, nonostante un tentativo di rientro di Cagliari all’inizio del terzo quarto, hanno potuto controllare la situazione alla luce di una prestazione difensiva di alto livello, che ha consentito di sopperire a qualche errore offensivo di troppo. Una vittoria davvero pesante contro una squadra forte, soprattutto alla luce dei tanti problemi fisici che hanno colpito in settimana il settore lunghe, basti sottolineare i soli 4 minuti che Jillian Robbins è riuscita a disputare. Da un punto di vista individuale, doppia doppia pesante per Carolyn Swords con 21 punti e 10 rimbalzi, mentre Jacki Gemelos ha messo a segno 18 punti e distribuito ben 8 assist, regalando anche qualche giocata da highlights. 15 punti per capitan Consolini che anche in difesa ha dato un grande contributo con 5 recuperi. In casa Cagliari su tutte come sempre Liston, 21 punti e 10 rimbalzi per una giocatrice dall’evidente classe.

Cagliari vince la palla a 2 e si affida subito a Liston che viene stoppata da Consolini, ma si ritrova il pallone in mano, con una finta manda a vuoto il capitano e segna con mano morbidissima, concedendo subito dopo il bis su Santucci con un altro saggio di tecnica. Umbertide invece non ingrana, con due palle perse in attacco da Consolini e Gemelos, ma Bogoje contraccambia lanciando un missile in tribuna. Gemelos quindi pesca una Swords dimenticata sotto canestro, che può quindi appoggiare i primi punti delle padrone di casa. Liston però è molto calda e dopo aver sbagliato una tripla in transizione per lei non impossibile recupera il rimbalzo e brucia retina e cronometro dei 24”. In questo inizio di partita l’attacco di Umbertide non c’è proprio, Cagliari continua ad approfittarne anche con un pizzico di fortuna quando il pallone schizza via dalle mani di Soli per finire in quelle della liberissima Bogoje che segna il 2-8 che obbliga Serventi al primo time-out, mentre la panchina sarda si lascia andare a scene di esultanza molto evidenti. All’uscita dal minuto di sospensione è Swords a trovare il canestro finalizzando una lunga azione in palleggio di Dotto. Poi il centro neo-acquisto di New York stoppa Micovic lanciando il contropiede chiuso da Gemelos, Consolini forza il fallo in attacco di Micovic e così con il piazzato di Santucci si è di nuovo pari. Swords continua a essere un rebus irrisolvibile per la difesa ospite e così Acqua&Sapone è avanti per la prima volta. Umbertide serra le maglie in difesa, chiudendo l’area e lasciando tiri da fuori solo a Reke, così prosegue il controparziale che con i canestri di Gemelos e ancora Swords porta il punteggio sul 14-8, costringendo Restivo a sospendere le operazioni. A bloccare il 12-0 è una tripla di Micovic, poi dopo un paio d’azioni non gestisye al meglio e un rimbalzo lungo che aveva spiazzato la difesa, Liston brucia l’aiuto di Swords e riporta Cagliari a -1 e poi segna la sua prima tripla di giornata per l’8-0 di controbreak che rilancia avanti Cagliari, mentre Umbertide perde ancora palla in attacco. La difesa però risponde bene, Cagliari in 24 secondi non riesce a costruire nulla e così il piazzato di Bona vale il pari. Sulla sirena poi una tripla regale di capitan Consolini vale il 19-16 di fine primo quarto.

La tripla di Gemelos in avvio di seconda frazione è cortissima, ma Micovic pesta la riga dopo il rimbalzo, regalando un secondo possesso a Umbertide che va dentro da Santucci, mandata in lunetta per la prima volta in partita per il 2/2 che dà di nuovo il + 5 a Umbertide. Liston però mostra un’altra arma del suo vasto arsenale, il gioco in post, portando sotto Santucci e battendola in gancio. Seguono due minuti da non consegnare certo agli annali di questo gioco, con diverse palle perse molto banali e tanti tiri sbagliati, finché Consolini in penetrazione spacca la difesa e segna. Intanto entra anche una menomata Robbins, mentre Gatti attacca Santucci, segna e subisce fallo, sbagliando però il libero aggiuntivo. Robbins inizia subito a far legna con un bel rimbalzo offensivo che le vale un 1/2 in lunetta, poi ci mette anche un recupero e un rimbalzo difensivo pur giocando palesemne te su una gamba sola, con le avversarie che non si astengono certo dal colpirla con durezza, vedi il fallo di Gatti dopo il quale torna a sedersi in panchina. Gemelos intanto brucia il recupero di Micovic e riporta al massimo vantaggio Umbertide sul 26-20, subito rtitoccato dal canestro di Swords. Reke accorcia, ma ancora Gemelos, con un piede dentro l’arco dei tre punti fa muovere solo la retina. Consolini recupera palla in difesa, Bogoje la trattiene, per gli arbitri è antisportivo (fischio che a stretta norma di regolamento ci sta, ma sinceramente quest’anno abbiamo visto lasciar passare interventi ben meno in linea con lo spirito del gioco). Il capitano segna entrambi i liberi, poi Gemelos colpisce dalla media e ancora Swords mette a segno il massimo vantaggio sul 36-22. Gemelos recupera un altro pallone, lancia il contropiede di Consolini che da sola appoggia i due facili punti del 38-22. Micovic dalla lunetta con un libero che entra con molta fatica rompe il parziale, ma Umbertide ha un’intensità molto maggiore: Santucci prende il rimbalzo in attacco sulla conclusione di Cabrini e così Dotto si iscrive al tabellino dei marcatori, quindi Bona fa 2/2 in luentta. Cagliari è completamente fuori giri, forse anche per dare una scossa alla squadra quindi Restivo eccede con le proteste e si prende un tecnico, che vale il +20 con il libero di Consolini. Cagliari sbaglia anche canestri semplici, ma alla fine è un no-look di Soli per Bogoje a far tornare a segnare le sarde dal campo dopo diversi minuti di astinenza. Dotto colpisce dalla media, poi Micovic si guadagna un fallo e va in lunetta, ma questa azione forse è lo specchio della situazione di Cagliari, con una Liston che appare abbastanza contrariata per la scelta della compagna che non le ha passato il pallone e non fa nulla per nascondere la sua contrarietà. Comunque la serba di formazione italiana mette i due liberi per il 45-27 con cui le squadre vanno al riposo.

Il terzo quarto non parte certo bene per Cagliari che lascia la rimessa a Umbertide, il primo canestro comunque è di Bogoje proprio allo scadere dei 24. Swords cancella completamente Reke, ma in attacco non arrivano che palle perse. Cagliari non ne approfitta con due errori da sotto di Bogoje piuttosto elementari, ma alla fine Reke mettepalla a terra e appoggia. Gemelos orchestra un bel gioco alto basso con Santucci che poi scarica su Swords che segna, subisce fallo e converte il libero. Come già fece nella partita di La Spezia (incontro che formalmente non è mai esistito però), Reke sembra essersi scatenata nel secondo tempo e piazza anche una tripla (poi però arriva a un millimetro dal tecnico urlando in faccia all’arbitro). Stoppa, in panchina per tutto il primo tempo, trova il piazzato dalla media e così Cagliari, pur senza impressionare, approffitta della carestia offensiva di Umbertide, che sbaglia diverse conclusioni semplici, per tornare a -10 col piazzato di Reke. Consolini brucia quindi Reke che aveva accettato il cambio difensivo sul blocco di Robbins e fa tornare Umbertide a segno, ma le ospiti con una bella circolazione di palla smarcano Liston che insacca la tripla. Gemelos però prende la linea di fondo e piazza la parabola vincente, quindi Soli perde banalmente palla in attacco e così la statunitense di passaporto greco può distribuire il suo sesto assist di giornata per Robbins che evita il tentativo di fallo e infila il 54-41 che induce Restivo alla sospensione. Gemelos però prende ancora la linea di fondo e scarica su Consolini libera in angolo che mette a segno la tripla. In difesa Acqua&Sapone è tornata a giocare al meglio, arrivano recuperi e anche la stoppata di Bona su Liston. Swords recupera il rimbalzo offensivo e segna, sbagliando però il libero supplementare. Bogoje approfitta di un giro di pausa difensivo di Umbertide, ma ancora Swords sotto canestro è incontenibile, prende la carambola e appoggia il 61-43 che conclude il terzo parziale.

Il piazzato di Gatti inaugura l’ultima frazione di gioco e poi la stessa lunga viene dimenticata sul pitturato, con Serventi che per non rischiare ferma subito la partita. La difesa alza un muro e non consente più a Cagliari nemmeno di tirare, ma l’attacco disfa sempre con altrettanti turn-over. Dotto dalla lunetta comunque dà i primi punti a Umbertide nella ripresa. Gemelos quindi infila la tripla da 8 metri ma Cagliari replica subito con Liston. Per 3 minuti non segna più nessuno, alla fine è Gatti a interrompere la serie di violazioni di 24 secondi della sua squadra, Gemelos però è in ritmo e insacca un’altra tripla, prima di spaccare la difesa ospite e assistere Swords per il nuovo +20 sul 71-51 con una finezza che infiamma il PalaMorandi. Negli ultimi due minuti c’è spazio anche per Ortolani e Villarini, mentre Liston mette un’altra tripla. É l’ultimo canestro del match, che si chiude così sul 71-54 sancendo il secondo successo di fila per Acqua&Sapone Umbertide

Umbertide: Swords 21, Santucci 4, Consolini 15, Gemelos 18, Dotto 6, Robbins 3, Pegoraro, Bona 4, Cabrini, Ortolani, Villarini. All. Serventi. Rimablzi: 36 (Swords 10)

Cagliari: Bogoje 8, Reke 9, Micovic 6, Liston 21, Soli, Gatti 8, Carta, Stoppa 2, Arioli, Scanu ne. All. Restivo. Rimbalzi 30 (Liston 10)

 

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Acqua&Sapone Umbertide ed è stato inizialmente pubblicato su www.pfumbertide.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Ultime notizie

Altre notizie