Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Venerdì 19 Luglio 2024

Booking.com

Umbria/opere pubbliche: Vinti, in scadenza bando

Perugia (PG) - "I Comuni dell'Umbria avranno tempo fino al prossimo 27 marzo per presentare le domande di accesso ai finanziamenti previsti dal bando regionale per le opere pubbliche". Lo ricorda l'assessore regionale all'edilizia pubblica, Stefano Vinti, sottolineando che anche per il 2011 la Regione Umbria destinera' risorse proprie per finanziare le opere pubbliche dei Comuni relative a settori strategici delle politiche regionali. Tra questi gli interventi di riduzione della vulnerabilita' sismica degli edifici di interesse strategico, la salvaguardia e la valorizzazione dei centri storici e del patrimonio edilizio, e l'eliminazione delle barriere architettoniche. Una quota pari al 10% del finanziamento e' riservata agli interventi di manutenzione degli edifici. La legge regionale in materia e le Linee guida di attuazione hanno introdotto novita' nei Piani di settore per la realizzazione dei lavori pubblici a cui debbono attenersi i Comuni.

"Per accedere ai finanziamenti - spiega Vinti - i Comuni devono avere seguito una programmazione attenta alla prevenzione e la riduzione del rischio sismico e funzionale a fronteggiare eventuali situazioni di somma urgenza, con l'accantonamento di specifiche risorse". Il nuovo Piano di settore introduce l'obbligo di prevedere una quota pari almeno il 3% dell'importo complessivo dell'opera per adeguare i valori economici del progetto all'elenco regionale dei prezzi e dei costi per la sicurezza vigente al momento dell'appalto. "In passato - ricorda - alcune opere non sono state appaltate perche' prima della pubblicazione del bando di gara per l'aggiudicazione dei lavori c'e' stato l'aggiornamento dell'elenco regionale. Cio' ha comportato la necessita' di adeguare i prezzi del progetto non rendendo l'opera piu' cantierabile sebbene finanziata". Sono previste premialita' per i Comuni capaci di spendere le risorse assegnate, di progettare gli interventi e di partecipare finanziariamente alla loro attuazione. Preferenza e' assegnata alle Amministrazioni che attuano l'esercizio associato delle funzioni amministrative e dei servizi, rispondendo alla esigenza di razionalizzazione e ottimizzazione dei costi. Permane la "clausola di favore" per i comuni con popolazione uguale o inferiore a 5 mila abitanti, applicata negli anni precedenti con esito positivo a sostegno di queste realta' regionali. pg/mpd/rob

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Ultime notizie

Altre notizie