Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Martedì 04 Agosto 2020

Booking.com

Umbria: Confagricoltura, in settore florovivaistico allarme abusivismo

Perugia (PG) - Non si arresta il fenomeno dell'abusivismo nel settore florovivaistico. A farne le spese sono soprattutto le aziende professionali che operano nel rispetto delle leggi e garantiscono una manodopera regolare e preparata. L'allarme e' di Confagricoltura Perugia che ha tenuto un incontro di vertice tra il Comandate Provinciale di Perugia della Guardia di Finanza, il Colonnello Vincenzo Tuzi, e il direttore ed i dirigenti della Sezione Economica Florovivaismo di Confagricoltura Perugia. Al centro del confronto, le difficolta' ed i danni arrecati al settore dal fenomeno dell'esercizio in forma irregolare della vendita di fiori e piante nonche' dello svolgimento in forma abusiva di interventi di allestimento e manutenzione di parchi e giardini. Gli imprenditori florovivaisti lamentano che alcuni cittadini, indotti dalla consuetudine e dalla crisi, si rivolgono, per la manutenzione dei giardini a persone non professioniste che operano al di fuori delle leggi fiscali, di sicurezza sui luoghi di lavoro, di trattamento previdenziale ed assicurativo, rappresentando una concorrenza insostenibile per coloro che osservano le regole. I dirigenti di Confagricoltura evidenziano che pensionati e lavoratori in cassa integrazione che cercano occasioni di lavoro per arrotondare delle entrate insufficienti, hanno a disposizione una normativa che consente di regolarizzare certe attivita'. Dai dati Confagricoltura Perugia risulta che il fenomeno dell'esercizio abusivo delle attivita' di giardinaggio e' un fenomeno che va ben oltre le categorie sociali in difficolta'. Ci sono infatti diverse persone che dopo aver svolto la loro normale attivita', si dedicano con continuita' a queste attivita' che minano alla base il principio di concorrenza leale sul mercato. Il Direttore di Confagricoltura Perugia, Cristiano Casagrande, ha evidenziare due ordini di rischio per il proprietario del giardino che assume dei lavoratori irregolari. "Il primo e' legato alla sicurezza, nel caso si verificasse un incidente egli ne risultera' responsabile a tutti gli effetti, inoltre, mentre le imprese operano con professionalita' e sono assicurate per danni o mal esecuzione dei lavori e quindi in grado di risarcire il committente, i lavoratori abusivi non potranno mai rispondere pienamente dei danni arrecati per un intervento mal eseguito". Il Comandante Tuzi a margine della riunione ha manifestato la volonta' di programmare una mirata azione di controlli sul territorio per frenare questo fenomeno che, con l'arrivo della primavera, rischia di moltiplicarsi. pg/mpd/rob

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia