Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Lunedì 26 Settembre 2022

Booking.com

Umbria/Basell: operai da Ministro Romani. Filctem Cgil, fatto passo

Perugia (PG) - "Stamattina abbiamo fatto un passo in avanti che potrebbe essere importante se produce i suoi effetti, pero' e' stato comunque un fatto importante. Il ministro ha detto di essere fortemente impegnato sulla questione, considera il sito chimico di Terni come uno di quelli importanti per la chimica nazionale e questo Governo s'impegnera' per la chimica a livello nazionale e partendo dalle singole vertenze cerchera' di costruire un piano per il ripristino del circuito della chimica nazionale". Cosi' Sergio Cardinali segretario generale della Filctem Cgil di Terni a commento dell'incontro tenutosi stamani a Roma con il Ministro per lo Sviluppo economico Paolo Romani a conclusione della maratona organizzata da Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uilcem-Uil, Orsa-chimici e Ugl ed intrapresa martedi' mattina da una trentina di lavoratori che stamani sono stati raggiunti da moltissimi altri colleghi per sottolineare come la crisi della Basell, leader nella produzione del polipropilene metta a rischio un migliaio di posti di lavoro e soprattutto l'intero insediamento produttivo del settore.

"Sullo stabilimento di Terni - ha aggiunto Cardinali - il Ministro ha detto che prestera' attenzione su quanto accade, anche in considerazione che il 6 di aprile ci sara' un incontro tra la multinazionale Basell la Novamont, l'azienda che tenta di rilevare il sito produttivo. Secondo il Ministro - ha ribadito Cardinali - ci sono oggi le condizioni oggettive perche' da quell'incontro esca un esito positivo e da qui al 6 aprile cerchera' di sollecitare le parti affinche' si trovi la soluzione". L'esponete sindacale ha anche sottolineato la partecipazione ricevuta dalla gente lungo i 95 km percorsi a piedi dagli operai sottolinenando la "grande solidarieta', grande partecipazione, grande voglia delle gente di parlare dei problemi del paese reale a differenza di tutto quello che passa nelle fonti mediatiche in questo momento", nonche' l'appoggio delle istituzioni.

"Stamattina la sala era gremita - ha detto - non c'erano piu' posti a sedere attorno ad un tavolo che era estremamente grande ed al quale sedevano tutte le istituzioni locali, i parlamentari umbri, le organizzazioni sindacali nazionali Cgil, Cisl, Uil, i segretari che seguono per conto delle confederazioni il comparto industria, i nostri segretari provinciali, nazionali di categoria, quelli di regionali, una rappresentanza importante insieme a quella delle Rsu". pg/mpd/ss

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia