Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 15 Giugno 2024

Booking.com

Umbria: APT, negli usa per intercettare turismo 'era Internet'

Perugia (PG) - "E' il turismo nell'era di Internet, il turismo all'epoca dei "social media' e del passaparola elettronico, quello che nuove realta' costruite da piccoli operatori cercano d'intercettare, allestendo una miriade di prodotti in proprio, non piu' ceduti in appalto dai grandi gruppi. Ed e' proprio questo rapporto, questa novita' che stiamo andando a cercare nella "provincia' americana: offrendo opportunita' e combinazioni per prodotti costruiti soggettivamente, per individualita' caratterizzate". Cosi' il responsabile dell'Agenzia di Promozione Turistica Stefano Cimicchi, attraverso una nota diffusa dalla Regione Umbria, ha spiegato l'iniziativa che ha portato a Boston, Washington e Philadelphia gli imprenditori turistici della regione, impegnati durante questa settimana in workshop e conferenze-stampa (promossi dall'APT in sinergia con l'Enit Nordamerica) rivolti gli operatori americani. "Qui a Boston - ha aggiunto Cimicchi - come a Washington e Philadelphia, abbiamo invitato operatori medio-piccoli, che vanno alla scoperta di nuovi territori, di nuove suggestioni ed emozioni. Hanno bisogno, come dicono, di "luoghi sinceri', di autenticita'. Ed e' proprio questo che l'Umbria puo' dare loro". Una quarantina, si legge ancora, sono stati gli operatori americani, rappresentanti di piccoli e medi tour operator, interessati, in base all'attuale trend a personalizzare l'offerta ritagliandola sulle esigenze dei gruppi e dei singoli, presenti in un albergo di Boston, ad un workshop e ad un party a base di prodotti tipici. Gli albergatori e titolari di agriturismi di Orvieto, Spoleto, Spello, Citta' di Castello e Umbertide, hanno spiegato loro cosa l'Umbria turistica puo' offrire di peculiare all'utente statunitense. Arte, natura, moda, "Food&Wine" e "shopping", queste, secondo il direttore dell'Enit per il Nordamerica Riccardo Strano, presente insieme con il Console Generale Giuseppe Pastorelli, le ragioni che collocano attualmente l'Italia al primo posto delle destinazioni turistiche scelte dagli americani. Tra le piccole agenzie che hanno presenziato all'evento, "Mystic Valley Travel" dell'italoamericana Rita Cornelio, che ha trovato rispondenza nelle descrizioni della mistica francescana e della spiritualita' dell'Umbria, "Abbey Travel" di Betty Cananaugh, attratta dalla presenza in Umbria di conventi e abbazie, "Cooking Vacations" di Rhonda e Lauren Birmingham, che ha apprezzato le "vacanze culinarie" e la possibilita' di far trovare ai viaggiatori-turisti prodotti e sapori nuovi per loro, cucinati secondo tradizione, in agriturismi dalla vocazione rustica o in blasonate dimore d'epoca. pg

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Ultime notizie

Altre notizie

Mappa

Calcola percorso in auto