Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 18 Maggio 2024

Booking.com

Umbertide rischia l’harakiri ma torna a sorridere: Alpo sconfitta in volata

Umbertide (PG) - Umbertide riscatta il passo falso di Vicenza e trova una vittoria clamorosa contro la corazzata Alpo. La formazione di Staccini gioca 25′ da manuale, toccando anche 22 lunghezze di margine. Poi si sveglia Alpo e complice anche l’assenza di Sammartino, la PFU va in tilt e punto su punto vede il margine sempre più basso. Nel finale Alpo ha due volte la palla della vittoria, ma la spreca, lasciando così il successo alle padrone di casa.

Umbertide: Cupellaro, Scarpato, Scarpato, D’Angelo, Baldi
Alpo: Moriconi, Turel, Frustaci, Parmesani, Nori

CRONACA – Primo quarto monumentale della PFU. Al botta e risposta tra D’Angelo e Parmesani, sono Stroscio e Cupellaro a seguire per l’8-2 a tabellone. Alpo accusa i ritmi della formazione di Staccini che allunga fin da subito trovando la doppia cifra di scarto con la tripla di Scarpato per il 15-4. Copione che non cambia: Baldi, Stroscio e Pompei martellano la retina avversaria e in un amen è più quindici a tabellone, sul 21-6. Le veronesi trovano a singhiozzi la via del canestro mentre Scarpato e Gianangeli sigillano un primo periodo da urlo che va in archivio 28-10. In avvio di secondo quarto Pastore e Nori provano a dar carica alle compagne, ma l’ennesimo canestro di una super Beatrice Stroscio vale il più ventuno, sul 42-21. Nori e Parmesani riducono fino al meno quattordici, ma Umbertide è più viva che mai e con D’Angelo va al riposo avanti 44-29. Dopo la pausa lunga D’Angelo e Scarpato riprendono da dove avevano finito, rispedendo Alpo a meno diciannove. Moriconi e Frustaci smuovono il tabellino ospite, ma Pompei prima e Stroscio poi replicano prontamente permettendo alla formazione di Staccini di rimanere a debita distanza sul 59-45 a dieci minuti dalla fine. Nell’ultima frazione Pompei e Stroscio provano subito a chiudere i conti (64-47), ma Alpo si accende improvvisamente e spinta dalle fiammate di Turel rientra prepotentemente in scia sul 65-55 al 35′. La bomba di Rosignoli riduce ulteriormente il divario, mentre l’1/2 di Parmesani rimette a due i possessi di differenza. Un gran canestro di Pompei ridà ossigeno (67-59) ma Frustaci con la tripla dall’arco riapre completamente i giochi. Nori fallisce il canestro del meno tre l’azione successiva e quando D’Angelo ristabilisce sette punti di margine, sembra ormai cosa fatta visto che Moriconi ci mette del suo commettendo infrazione di passi. Nel finale però succede l’incredibile: Parmesani prima fa 1/2 in lunetta, poi concretizza i passi di Pompei trovando un gran canestro sul capovolgimento di campo per il 69-65 a meno di un minuto dal termine. La palla inizia a scottare: Scarpato non chiude i conti e Baldi a rimbalzo commette fallo su Moriconi, bloccando il cronometro a tredici secondi dal termine. Soave chiama timeout e al rientro Frustaci compie un capolavoro con il catch and shoot dall’arco che vale un clamoroso 69-68 sul tabellone. Umbertide trema e sulla rimessa perde addirittura palla con Moriconi che da sotto non punisce le ex compagne e obbliga Turel a commetter fallo immediato su D’Angelo. La lunga di casa però fa un clamoroso 0/2 con il secondo tiro che finisce direttamente fuori campo permettendo ad Alpo di chiamare minuto di sospensione. Parmesani sfrutta come meglio non potrebbe la rimessa ma la sua conclusione in penetrazione è sputata dal ferro. Umbertide esulta. Finisce 69-68. Due punti che ridanno morale e smuovono la classifica.

IL COMMENTO DI COACH STACCINI: “Abbiamo riscattato le ultime opache partite con un’ottima prestazione contro una squadra di alto livello. Peccato che nel finale abbiamo, con troppe disattenzioni, rischiato di dare il famoso calcio al secchio del latte che avevamo riempito con un’ottima partita. Per una squadra giovane come la nostra questa vittoria è molto importante per continuare ad acquistare fiducia in noi stessi e nel nostro lavoro”.

PF Umbertide – Ecodem Alpo 69 – 68 (28-10, 44-29, 59-45, 69-68)

PF UMBERTIDE: Sammartino NE, Pompei 12 (4/5, 1/5), D’Angelo F.* 14 (6/12, 0/1), Scarpato* 9 (0/1, 3/10), Stroscio* 16 (5/7, 2/5), Gianangeli 4 (2/6 da 2), Colli 4 (0/1, 1/1), Paolocci, Baldi* 6 (3/8 da 2), Festinese NE, Cupellaro* 4 (2/2, 0/1)
Allenatore: Staccini M.
Tiri da 2: 22/43 – Tiri da 3: 7/23 – Tiri Liberi: 4/11 – Rimbalzi: 48 11+37 (Gianangeli 11) – Assist: 20 (Pompei 5) – Palle Recuperate: 3 (Scarpato 1) – Palle Perse: 10 (Stroscio 3)
ECODEM ALPO: Parmesani* 17 (5/10, 1/3), Nori* 11 (3/10 da 2), Turel* 10 (2/7, 2/4), Fiorentini NE, Rosignoli 8 (1/1, 2/4), Moriconi* 7 (2/7, 1/3), Soglia, Chiaretto NE, Mancini NE, Furlani NE, Frustaci* 13 (2/5, 3/6), Pastore 2 (1/1, 0/1)
Allenatore: Soave N.
Tiri da 2: 16/41 – Tiri da 3: 9/21 – Tiri Liberi: 9/16 – Rimbalzi: 34 4+30 (Nori 7) – Assist: 12 (Frustaci 4) – Palle Recuperate: 5 (Nori 2) – Palle Perse: 7 (Parmesani 2)

UFF.STAMPA PF UMBERTIDE

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Acqua&Sapone Umbertide ed è stato inizialmente pubblicato su www.pfumbertide.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia