Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 15 Giugno 2024

Booking.com

PNRR Piano Nazionale per la ripresa e la resilienza per l'utilizzo di risorse straordinarie europee - Gli interventi proposti dal Comune di Narni

Narni (TR) - In un ambito già fortemente provato dalla crisi complessa che da anni interessa la parte sud dell’Umbria, le vicende pandemiche legate al COVID-19 hanno acutizzato debolezze e carenze di un’area mai completamente e correttamente infrastrutturata.

Al ruolo tanto ambito di interfaccia tra Lazio e Umbria e di principale polo produttivo umbro non ha corrisposto la giusta quantità di investimenti e urbanizzazioni che tale ruolo richiederebbe.

L’occasione offerta dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) dovrebbe contribuire a colmare queste lacune pregiudizievoli e rilanciare effettivamente le potenzialità di questo territorio che da alcuni anni ha imboccato la strada della integrazione tra poli urbani e territori finitimi, presa coscienza che le soluzioni si trovano solo con iniziative comuni.

In quest’ottica, si cerca di individuare alcuni temi portanti e relativi interventi funzionali alla crescita organica del territorio, integrando alcuni grandi temi comuni con interventi a maggior interesse locale ma sempre funzionale allo sviluppo di livello generale e coerentemente con i temi fondamentali del Recovery Plan Europeo.

Evidentemente però non tutto può o deve essere delegato e realizzato dalle amministrazioni locali, alcuni interventi o politiche di fondo non possono che essere attuati dalle grandi società, talvolta pubbliche, come ANAS, RFI, ENEL, SNAM, ERG, o anche grandi società private quali le major delle telecomunicazioni. La concertazione con queste Società, che detengono il potere di incidere talvolta in maniera decisiva sulle possibilità di sviluppo dei territori, è elemento essenziale per la reale concretizzazione di molti progetti di sviluppo.

Il filo conduttore delle finalità e delle azioni possibili sono dettate dalla Comunità Europea all’interno di

alcune Risoluzioni che hanno indirizzato la programmazione economica di questo cruciale periodo di crisi con lo strumento del Recovery Plan.

In sintesi Pilastri del Recovery Plan sono 6:

1. Transizione verde;

2. Trasformazione Digitale;

3. Crescita intelligente, sostenibile e inclusiva;

4. Coesione Sociale e Territoriale;

5. Salute e resilienza economica, sociale e istituzionale;

6. Politiche per la prossima generazione, l’infanzia e i giovani.

In allegato gli interventi presentati

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Comune di Narni ed è stato inizialmente pubblicato su www.comune.narni.tr.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Ultime notizie

Altre notizie