Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Venerdì 19 Luglio 2024

Booking.com

Perugia: con 17 si' e 5 no Provincia approva bilancio previsione 2011

Perugia (PG) - Con 17 voti a favore e 5 contrari il Consiglio Provinciale di Perugia ha approvato il bilancio di previsione del 2011 illustrato in aula sia dall'assessore al bilancio che dall'organo dei collegi dei revisori dei conti. E' stato, a parere della maggioranza, il piu' difficile, in assoluto dei bilanci della sua storia per la diminuzione dei trasferimenti erariali del 38% sulla compartecipazione dell'Irpef e per via del nuovo piano nazionale del contenimento dei costi. "C'e' stato, inoltre, un inasprimento del Patto di Stabilita' - ha spiegato l'assessore al bilancio - che per la Provincia nel 2011 passa da +1.241mila euro a + 4.594mila euro e nel 2012 e 2013 a +11.065mila euro. A questo si deve aggiungere la crisi economica che ha fatto diminuire oltremodo le entrate di rispetto della Provincia. Questo significa - ha chiarito l'assessore - che si devono destinare minori risorse per gli investimenti e si deve diminuire la spesa corrente. Non voglio addossare la croce su nessuno, ma dobbiamo sottolineare il peso dei tagli sul nostro bilancio in quanto risorse correnti vengono a mancare immediatamente". La manovra 2011 ammonta a 180 mln di euro, di cui oltre 18 milioni destinati agli investimenti che sono stati cosi' ripartiti: 6.592mila euro per la viabilita', 9.500mila euro per l'edilizia, 1.619mila euro per ambiente e i rimanenti 918mila euro per altri servizi. Anche nel 2011 la Provincia ha confermato il regime di invarianza tributaria in attesa dei nuovi compiti e ruoli che saranno assegnati all'ente per la realizzazione del federalismo fiscale del Governo. Sono stati inseriti tetti di spesa per apparati politici, collaborazioni, pubbliche relazioni, convegni, mostre e acquisti, e gestione parco auto; ridotti i costi di telefonia, calore, energia, acqua e personale esterno; infine un piano per il contenimento dei costi degli affitti dell'ente per ospitare uffici in strutture private. "Sulla spesa corrente - ha concluso l'assessore al bilancio - non abbiamo mortificato alcun servizio ma abbiamo rimesso in fila la priorita' istituzionale del programma di mandato comprese la valorizzazione delle nostre proprieta' a vocazione turistica ed il decentramento. Questo significa che alcuni servizi troveranno qualcosa di meno; che altri servizi hanno potenziato le sponsorizzazioni e continueranno a farlo durante l'anno per quelle attivita' attrattive di sponsor; che altri dovranno intraprendere percorsi in cerca di risorse europee. Pur riducendosi la capacita' di spese dell'ente abbiamo fatto uno sforzo importante per tutelare le manutenzioni ordinarie". Nel bilancio pluriennale si prevedono investimenti per il 2012 e 2013 di 35 milioni di euro. pg/map/rob

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Ultime notizie

Altre notizie