Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Domenica 14 Agosto 2022

Booking.com

Il derby con Orvieto ultimo ostacolo sulla strada delle Final Four

Umbertide (PG) -

Si chiude con il derby contro le cugine di Orvieto il girone d’andata di Acqua&Sapone Umbertide. 40 minuti che saranno decisivi nell’economia della stagione della formazione di coach Serventi, ben al di là del significato campanilistico che assumono sempre i confronti fra squadre della stessa regione.
Dopo la sconfitta di Lucca che ha fatto svanire l’imbattibilità esterna, infatti, Acqua&Sapone ha sulla racchetta il secondo match point per conquistare la qualificazione alle Final Four di Coppa Italia. Stavolta però non saranno ammessi errori: per accedere per la quinta volta consecutiva al prestigioso palcoscenico l’unico risultato possibile è la vittoria. Ma conquistare i due punti contro la squadra allenata da Massimo Romano sarà tutt’altro che semplice e non devono trarre in inganno il terz’ultimo posto con 6 punti che Orvieto occupa al momento in classifica, né i due precedenti amichevoli di pre-campionato, che hanno visto Acqua&Sapone imporsi per 61-71 a Porano e per 70-41 al PalaMorandi e neppure il fatto che l’Azzurra abbia il peggiore attacco del campionato per efficienza, con meno di 70 punti segnati ogni 100 possessi. La dimostrazione evidente è il 91-64 con cui Ceprini ha schiacciato nella scorsa giornata una formazione forte come Cagliari, travolta in un match completamente a senso unico.
La giocatrice più importante del roster allestito da Paolo Egidi è probabilmente la ceca Renata Brezinova, pivot dalla mano morbida e dal vastissimo raggio d’azione, che non disdegna, anzi forse preferisce, giocare lontano da canestro, fino a spingersi dietro all’arco dei 3 punti.
Le due statunitensi sono Kirby Burkholder e Sidney Crafton, entrambe molto giovani e ancora evidentemente da sgrezzare tecnicamente, dalle caratteristiche opposte, tiratrice la prima, uscita con molti allori dalla carriera collegiale, pur condotta in un’università di secondo piano, dal grande atletismo la seconda, pescata in Ecuador dove aveva accumulato cifre considerevoli.
Oltre alle tre straniere, tutte in doppia cifra di media finora, Orvieto ha anche un buon nucleo di italiane, con il play Marta Granzotto, arrivato da San Martino, a orchestrare il gioco (6 assist nell’ultimo match), le ali Azzurra Gaglio, Emilia Bove (14 punti contro Cagliari) e Silvia Sarni, una delle giocatrici dal maggiore impatto sulle prestazioni della squadra orvietana, e le due umbre Giulia Ridolfi e Valentina Baldelli. Completa l’organico Roberta Di Gregorio.
In casa Acqua&Sapone si arriva all’incontro dopo una settimana di riflessione, per evitare di ripetere gli errori commessi a Lucca. Da segnalare che si svolgerà la pregevole iniziativa del Teddy Bear Toss, che vedrà dopo il primo canestro del match i tifosi lanciare in campo dei peluche che saranno poi raccolti e donati ai bambini ricoverati in ospedale. Un motivo in più per essere presenti e non far mancare il supporto alla squadra in un match così importante.

La palla a 2 sarà alzata alle ore 18 dagli arbitri Andrea Bongiorni di Pisa, Alessandro Buttinelli di Roma e Marco Pierantozzi di Bologna.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Acqua&Sapone Umbertide ed è stato inizialmente pubblicato su www.pfumbertide.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia