Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Venerdì 01 Luglio 2022

Booking.com

Festa degli Alberi. Bambini delle elementari piantano un cerro e una roverella. “Tutti noi, su vostro esempio, possiamo fare di più per l’ambiente”

Norcia (PG) -

NORCIA – Si è celebrata anche a Norcia la giornata Nazionale degli Alberi che ha coinvolto la scuola primaria di primo grado. Nel cortile del plesso scolastico nursino in via dell’ Ospedale sono state piantate due nuove piante tipiche del territorio: una roverella e un cerro, fornite da Afor Umbria.

Insieme ai bambini della scuola primaria erano presenti il Sindaco di Norcia Nicola Alemanno con gli Assessori Boccanera, Loretucci e Perla, il Presidente del Consiglio comunale Altavilla, la Dirigente Scolastica dell’ Omnicomprensivo De Gasepri-Battaglia Rosella Tonti, il Mar. C. Corrado Emili, Comandante della Stazione Carabinieri Forestale di Norcia.

“E’ importante avere a cuore la vita delle piante e degli alberi e questa tradizione, che ritorna, ci riporta un po’ bambini. Anche noi, alla vostra età, abbiamo piantato degli alberi e poi andavamo a trovarli per vedere che fossero curati e li sentivamo nostri. Così come dobbiamo avere cura dell’ambiente che ci circonda” ha detto il Sindaco Nicola Alemanno.

“Ciascuno di noi può fare qualcosa di più per abbattere le emissioni di anidride carbonica, e contrastrare l’innalzamento della temperatura globale. Voi bambini, che siete la speranza e il nostro futuro – dice – potete divenire l’esempio da seguire per noi genitori” conclude il Sindaco.

“Oggi è la festa del progresso civile, sociale ed economico di un Paese in cui mettiamo al centro l’importanza degli alberi e, in generale, la tutela dell’ ambiente per la nostra vita” dice la Dirigente Scolastica Rosella Tonti. “Piantare alberi è un atto semplice ma altamente simbolico e ricco di speranza, significa mettere radici e saper aspettare. Senza gli alberi non ci sarebbe vita e questi contribuiscono ad alimentare speranza nel futuro” dice la Dirigente che infine ringrazia l’ Amministrazione comunale per “supportare la scuola in tutte le sue iniziative, non solo a carattere didattico e formativo” conclude la Tonti.

Il Maresciallo Emili, nel suo saluto, si è soffermato sul rispetto dell’ambiente, la tutela e l’importanza del ruolo di boschi e foreste “nell’effetto dell’interazione uomo ambiente. Preservare la natura e agevolarne la prolificazione con questi semplici gesti – dice – ci aiuta a vivere meglio”.

I bambini delle scuole cantano l’Inno Nazionale

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Comune di Norcia ed è stato inizialmente pubblicato su www.comune.norcia.pg.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia