Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Domenica 21 Ottobre 2018

DOPO IL FRECCIA ROSSA CHE COLLEGA PERUGIA A MILANO E TORINO, VOLUTO DA TUTTO IL CONSIGLIO COMUNALE, ORA IL M5S CHIEDE IL COLLEGAMENTO ALTA VELOCITA’ VERSO SUD. L’ AV E’ ESSENZIALE ALLA COMPETITIVITA’ DELL’UMBRIA

Perugia (PG) - L’Alta velocità ferroviaria è essenziale al nostro territorio, sia per esigenze di pendolarismo che per motivi turistici e culturali. Dopo il grande successo del Freccia Rossa che collega Perugia a Milano e Torino, chiesto ed ottenuto dal Consiglio comunale di Perugia, il M5S si è fatto promotore di un ordine del giorno per l’attivazione del servizio di AV verso sud. La nostra proposta è stata accolta da tutti i gruppi consiliari, con eccezione del Partito democratico e del Partito socialista con Camicia. Perugia ha bisogno di accorciare le distanze, di superare i propri confini, di ritornare città internazionale.

***

Testo dell’ordine del giorno.

 

 Al Presidente del Consiglio Comunale

Sede

ORDINE DEL GIORNO

 

      Oggetto: attivazione collegamento ferroviario AV verso Sud.

  

PREMESSO

 

  • L’importanza strategica per lo sviluppo, anche turistico, del nostro territorio, di attivare collegamenti ferroviari di alta velocità;
  • lI recente collegamento Frecciarossa 9500 e corrispondente 9555 da Perugia a Milano ha avuto un indiscutibile successo di utenza, andando contro le previsioni di mercato della stessa Trenitalia e ha indiscutibilmente risposto ad una domanda latente di collegamenti ferroviari di alta velocità verso nord e da nord;
  • si ritiene che analoga domanda vi sia anche per la direzione sud;
  • l’aggancio dell’AV verso Sud consentirebbe alla città di Perugia e a tutta l’Umbria di collegarsi efficacemente alle regioni Lazio, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia;
  • il prolungamento della corsa dei Frecciargento 8351, Roma-Reggio di Calabria e il corrispondente 8358 su Perugia, consentirebbe il collegamento di Perugia e dell’Umbria all’AV verso Sud;
  • La tratta Roma – Perugia verrebbe percorsa in meno di due ore, anche con le fermate di Assisi, Foligno, Spoleto e Terni;
  • L’intera relazione Perugia-Reggio Calabria e viceversa verrebbe coperta in circa 6 ore e 55 minuti;

CONSIDERATO

  • il collegamento tramite treno Freccia tra i due capolinea avrebbe una velocità commerciale media di circa 122 km/h, quando la velocità, a mezzo automobile, è di circa 97 km/h e con il bus di circa 70,3 km/h, quindi, i tempi di percorrenza a mezzo AV sono più che competitivi rispetto all’uso dell’auto privata (8h:41) e dei tempi di percorrenza a mezzo bus (12h:00);
  • risulta essere in atto la velocizzazione della direttrice Tirrenica, da Salerno a Reggio Calabria, fino a 200 km/h, con ciò, la percorrenza potrebbe diminuire di altri 30 minuti, pertanto, la velocità commerciale dell’AV verso Sud potrebbe incrementarsi sino a 131km/h ovvero poco meno della velocità commerciale del Frecciarossa, Perugia –Milano, che è attestata a 137 km/h;

 

 IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA

 

  • ad attivarsi presso tutti gli enti competenti, Regione e Ministero, e presso Trenitalia, al fine di valutare ed ottenere l’attivazione del collegamento all’AV verso Sud, mediante il prolungamento della corsa dei Frecciargento 8351, Roma-Reggio Calabria, e il corrispondente 8358 su Perugia.

Si chiede sin d’ora l’audizione della Regione Umbria, di Trenitalia e dei comitati di cittadini a sostegno dei collegamenti ferroviari di AV.

 

Perugia, 29 giugno 2018

    I Capigruppo

 

Cristina Rosetti – Movimento 5 Stelle

 

 

Massimo Perari – Forza Italia

 

 

Franco Ivan Nucciarelli – Perugia Rinasce

 

 

Stefano Mignini – Fratelli d’Italia

 

 

Nilo Arcudi – Socialisti Riformisti Unione Civica per Perugia

 

 

Otello Numerini – Progetto Perugia Romizi Sindaco

 

 

Angela Leonardi – Crea Perugia

 

 

 

 

 

(Art. 59. comma 2, Regolamento C.C. – “L’ordine del giorno consiste in una proposta concreta di deliberazione che impegna il Sindaco o la Giunta ad adottare iniziative o interventi di propria competenza, secondo le direttive generali formulate dal Consiglio stesso e che riguarda materie di competenza del Consiglio Comunale nell’esercizio delle sue funzioni di indirizzo politico – amministrativo,  o relativo a provvedimenti iscritti all’ordine del giorno. L’ordine del giorno viene presentato in forma scritta al Presidente del Consiglio Comunale, il quale ne determina l’assegnazione alla Commissione competente per materia, per l’esame e l’espressione del parere da trasmettere al Consiglio. L’ordine di discussione in Commissione è stabilito dall’ordine di presentazione).

L'articolo DOPO IL FRECCIA ROSSA CHE COLLEGA PERUGIA A MILANO E TORINO, VOLUTO DA TUTTO IL CONSIGLIO COMUNALE, ORA IL M5S CHIEDE IL COLLEGAMENTO ALTA VELOCITA’ VERSO SUD. L’ AV E’ ESSENZIALE ALLA COMPETITIVITA’ DELL’UMBRIA sembra essere il primo su Perugia 5 Stelle.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Perugia 5 Stelle ed è stato inizialmente pubblicato su www.perugia5stelle.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia