Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 11 Luglio 2020

Booking.com

Nota di Andrea Smacchi riguardo alla Violenza sulle donne

Perugia (PG) - Consiglio Regionale dell'Umbria.  “Si celebra oggi in tutto il mondo la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita con risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite  il 17 dicembre 1999, e che trae le sue origini dall’assassinio, avvenuto nel 1960 nella Repubblica Dominicana, delle sorelle Mirabal, attiviste di un movimento che lottava per la democrazia ed i diritti contro il presidente Leonidas Trujillo, dittatore a Santo Domingo per più di un trentennio. Credo che occorra riflettere attentamente sulle cause che generano violenza, sempre più spesso legate a condizioni di disagio sociale, dato lo stretto legame tra povertà e atti violenti”.

Lo afferma il consigliere regionale Andrea Smacchi (Pd). “Credo inoltre – prosegue - che occorra spingere in maniera più decisa sulla leva culturale, sull’istruzione, perché cittadini che conoscono e sanno meno, sono cittadini più deboli e maggiormente esposti a fenomeni di violenza, anche per questo ho espresso la mia totale solidarietà agli studenti ed ai ricercatori, e fra loro vi sono tantissime donne, che in questi giorni stanno lottando affinché non venga colpito il mondo della conoscenza”.


“Bisogna pertanto agire – conclude - affinché l’universalità dei diritti per le donne sia il punto di approdo dal quale possano generarsi nuove opportunità di emancipazione anche nel nostro Paese, perché i dati Istat ci dimostrano come in Italia una donna su tre, di età fra i 16 e i 75 anni, ha subito almeno per una volta violenza da parte di un uomo, e più di 6 milioni e 700mila donne ha subito molestie o, peggio ancora, è stata picchiata o stuprata. Numeri non certo degni di una società che vuole definirsi civile”.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto