Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 25 Novembre 2017

Variante complessa, prosegue la discussione in Consiglio

Terni (TR) -

(Ufficio Stampa/Acot) - E' proseguita stasera, durante la quinta seduta consecutiva del consiglio comunale, la discussione e le votazioni sulla variante parziale al Prg a contenuto complesso con l'esame delle osservazioni dei cittadini. Rispetto all'atto presentato dalla giunta, il presidente della prima commissione Faliero Chiappini ha presentato una proposta d'atto d'indirizzo già esaminato e approvato dalla stessa prima commissione all'unanimità. Con questa proposta si chiede al consiglio comunale d'impegnare sindaco e giunta 'a dare priorità nell'ambito della stipula delle convenzioni relative all'attuazione di qualsiasi previsione di Prg, alla realizzazione delle opere di urbanizzazione prima della realizzazione dei singoli interventi'.
Intervenendo prima della discussione il consigliere Franco Todini (IC), aveva contestato la definizione del punto come variante parziale, ritenendo che dovesse essere iscritto come variante generale.
L'assessore Sandro Corradi ha invece precisato che nell'atto proposto non sono compresi interventi di grandi dimensioni, anzi le varianti più importanti sono state considerate a parte. Quella in discussione, dunque - ha detto Corradi - è una variante parziale che non va assolutamente a toccare le grandi modifiche. Ad esempio, ha specificato ancora l'assessore Corradi, per l'area di Collerolletta, della quale si è molto parlato, si tratta in realtà solo di una divisione per comparti.
Corradi ha anche fatto notare che delle 194 osservazioni in discussione, solo 21 sono riferite alla variante parziale, mentre le altre sono da riferirsi al Prg iniziale.
L'atto comporta una riduzione di 60mila metri cubi di edificato: una cifra - ha detto ancora Corradi - che in linea di massima può apparire elevata, ma non lo è affatto se riferita ai volumi complessivi previsti per la città.
'Questa variante parziale - ha concluso l'assessore Corradi - non fa che confermare la bontà del vecchio Prg del 2008; nonostante da allora siano cambiate molte cose, questo Prg è ancora valido e ha bisogno solo di un modesto assestamento'.
Problemi sono sorti poi rispetto alla documentazione a disposizione dei consiglieri, sollevati da diversi esponenti dell'opposizione. Si è comunque deciso di andare avanti almeno relativamente all'esame delle osservazioni che hanno avuto parere favorevole dalla prima commissione, ovvero 184 su 194.

Il contenuto e’ stato pubblicato da Comune di Terni in data 13 settembre 2017. La fonte e’ unica responsabile dei contenuti.
Distribuito da Public, inalterato e non modificato, in data 13 settembre 2017 15:48:05 UTC.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto