Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Venerdì 20 Settembre 2019

Booking.com

Un’altra sfida durissima: in trasferta a Ragusa

Umbertide (PG) - Ultima tappa del trittico terribile per Umbertide, che dopo Schio e Venezia è adesso attesa dalla trasferta di Ragusa. La formazione di coach Serventi arriva all’incontro con le vice-campionesse d’Italia reduce sì da due sconfitte, ma anche da due prestazioni di ottimo livello, soprattutto contro il Famila, ma nel primo e nel terzo quarto pure contro l’Umana Reyer. Più preoccupante è la situazione del roster, dove dopo il grave infortunio di Giovanna Pertile, che la terrà fuori per almeno due mesi, le rotazioni si sono fatte davvero cortissime. 

Tra l’altro quella contro la seconda in classifica sarà anche una sfida ricca di incognite. Infatti dopo la brutta sconfitta di Vigarano che è costata alle siciliane la testa della graduatoria, la società ha deciso di esonerare coach Molino affidando la panchina all’ex c.t. della Nazionale Lambruschi. Come sempre dopo un cambio di allenatore, è difficile sapere che tipo di reazione aspettarsi, sia tatticamente che psicologicamente.
Da un punto di vista tecnico il roster di Ragusa non necessita certo di presentazioni, fortissimo e lunghissimo in ogni reparto, a partire dalle straniere, con due statunitensi del livello di Rebekkah Brunson, campionessa WNBA a ottobre con la maglia di Minnesota, passando per Camille Little, 16 punti di media, con il 36% da 3 che per una lunga è una percentuale surreale, fino all’espertissima Maja Erkic. Se guardiamo alle italiane, ci sono due giocatrici che non possono non far battere il cuore ai tifosi di Umbertide, l’ex capitano Chiara Consolini e Gaia Gorini, quattro e cinque anni rispettivamente in maglia bianco-azzurra, le due giocatrici che comandano tutte le classifiche statistiche della storia di Umbertide in A1. C’è poi Nadalin, che sta vivendo una delle migliori stagioni della sua carriera di altissimo livello, Micovic e Gonzalez, due giocatrici capaci di trovare la grande giocata ad ogni azione. Insomma si tratta di una formazione con pochi punti deboli, come dimostra il record in campionato di 13-2.
Pochi punti deboli ma che all’andata fu bravissimo coach Serventi a trovare. Infatti al PalaMorandi, in una delle imprese più belle di Umbertide in questi otto anni di serie A1, la Pfu superò con un netto 74-56, punteggio addirittura stretto per quel che si vide in campo, la Passalacqua. Sono passati tre mesi e mezzo, è cambiato praticamente tutto e la prima condizione per poter disputare una bella prestazione al PalaMinardi sarà proprio non vivere del ricordo di quella impresa.
Palla a due alle ore 18, diretta streaming sul sito della Lega Basket, arbitri i sig. Capotorto e Raimondo di Roma e Pecorella di Brindisi.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Acqua&Sapone Umbertide ed è stato inizialmente pubblicato su www.pfumbertide.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia