Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Lunedì 26 Settembre 2022

Booking.com

Umbria: Vinti, presto contributo Affitti a famiglie

Perugia (PG) - "Con l'assegnazione dei finanziamenti da parte della Regione al Comune di Perugia potranno essere soddisfatte in breve tempo le aspettative delle famiglie che sono in attesa del contributo per gli affitti". Lo ha detto l'assessore alle politiche abitative della Regione Umbria, Stefano Vinti, specificando che "il 2009 presenta una particolarita' rispetto ai precedenti, in quanto sono stati emanati due bandi, al fine di poter corrispondere i finanziamenti sia dell'anno precedente che di quello in corso, in attuazione di una disposizione contenuta nella legge di conversione del decreto di proroga degli sfratti". Per Vinti, "cio' ha comportato un aggravio delle attivita' comunali finalizzate all'approvazione delle graduatorie di assegnazione dei contributi, soprattutto per quanto riguarda i necessari controlli da effettuare sulle domande presentate. La situazione e' stata particolarmente difficile per il Comune di Perugia, che ha visto pervenire, complessivamente, ai bandi di marzo e settembre oltre 4000 domande". Il Fondo nazionale per l'affitto previsto dalla legge 431/98, attivo dal 1999, ha segnato un passaggio fondamentale dell'intervento pubblico in materia di edilizia residenziale, in quanto per la prima volta e' stato individuato uno strumento che, attraverso il sostegno finanziario al reddito delle famiglie che vivono in locazione, ha consentito alle stesse di stabilizzare la propria permanenza negli alloggi di proprieta' privata riducendo la pressione sul versante pubblico. Anche in Umbria, come in tutto il Paese, l'impatto sociale riscontrato e' stato notevole, in quanto dai primi tempi di applicazione ad oggi le richieste dei cittadini sono aumentate (da 4 a circa 16 mln di euro), mentre, al contrario, i finanziamenti statali sono stati nel tempo drasticamente ridotti (da circa 5,5 mln di euro nel 2000 a circa 2,4 mln di euro nel 2010), sino a quasi vanificare gli effetti positivi inizialmente auspicati.

"La Regione - conclude Vinti - ritenendo indispensabile garantire un livello di contributo quanto piu' possibile adeguato alle esigenze manifestate dai cittadini, ha sempre integrato il Fondo con risorse proprie, impegnando ogni anno nel bilancio 1 mln di euro cercando sempre di sensibilizzare al massimo i comuni, affinche' provvedessero a cofinanziare a loro volta". pg/mpd/lv

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia