Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 11 Luglio 2020

Booking.com

Umbria/turismo: XXVI 'Todi Arte Festival' punta su giovani territorio

Perugia (PG) - E' la giovane artista tuderte Antonella Zazzera a firmare il manifesto della XXVI edizione del Todi Arte Festival.

L'edizione della "rinascita", tema centrale dell'opera di Zazzera, quale elemento che genera nuovi linguaggi e nuove espressioni. Il manifesto 2011 e' stato presentato stamani in conferenza stampa nella sede della Provincia di Perugia dalla stessa artista e degli assessori alle attivita' culturali della Provincia Donatella Porzi e del Comune di Todi Margherita Bergamini, dei Direttori artistici del Festival Emiliano Leonardi e Giulio Castrica. In questa edizione, e' stato evidenziato, sono stati i giovani a colmare il gap delle risorse economiche, rendendo possibile un evento previsto dal 28 agosto al 4 settembre al quale parteciperanno anche nomi prestigiosi. Tra gli altri, Luis Bacalov, delle Stelle del Bolshoi di Mosca Ivan Vasiliev e Natalia Osipova, ed ancora Renzo Arbore e la sua Orchestra Italiana, Alex Britti e la chiusura con Giorgio Albertazzi e Anna Proclemer. A proposito del manifesto dell'appuntamento, e' stato evidenziato che la ricerca artistica di Zazzera, che spazia dalla pittura, alla fotografia, alla scultura, si fonda sul "Segnotraccia", archetipo visivo e sensitivo che diviene identificazione totale con l'essere nel suo divenire. L'attuale lavoro si presenta come il risultato di un percorso che, partendo dall'indagine fotografica, l'ha portata ad indagare la centralita' della Luce nella definizione dello Spazio e della Forma. "Il fascio di luce - ha spiegato l'artista - contenitore di energie pulsanti che irrompe nel buio e' simbolo di una luce intellettuale che illumina nuovi percorsi in evoluzione". Per l'assessore provinciale Porzi l'edizione 2011 del Festival, a meta' strada tra l'omaggio al classico e apertura all'innovazione, e' contraddistinta dalla presenza di giovani energie, a partire dalla direzione artistica. "La citta' di Todi - ha sostenuto Bergamini - si riappropria di una manifestazione che in passato le passava sopra la testa". Bergamini ha ricordato come accanto al calendario principale degli appuntamenti vi sia un ricco apparato di mostre, quali quelle degli umbri Sestilio Burattini e Stefano Chiacchella. Per i due direttori artistici "Todi e' in subbuglio; la citta' tutta sta lavorando al Festival". pg/map/bra

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto