Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Martedì 04 Agosto 2020

Booking.com

Umbria/Sanita': Cna Pensionati, a Todi incontro su tumore al seno

Todi (PG) - E' in aumento in Italia l'incidenza del tumore al seno, soprattutto tra le piu' giovani: nelle donne tra i 25 e i 44 anni si registra, infatti, negli ultimi 6 anni un aumento del 28,6%. E' il dato contenuto nell'indagine conoscitiva sulle malattie degenerative, condotta dalla Commissione Igiene e Sanita' del Senato, presentata lo scorso marzo. Nel complesso, si legge nel documento, si registra un aumento dell'incidenza del tumore al seno del 13,8 per cento negli ultimi sei anni. Ed ancora poco si fa per prevenirlo. A livello nazionale si stima, infatti, che poco meno di una donna su cinque (18 per cento) abbia eseguito il test di screening mammografico come prevenzione individuale (si va dall'8,5 per cento dell'Umbria al 41,1 per cento della Liguria). Per cercare di migliorare questa situazione nel corso di un convegno a Todi, si e' parlato di sintomi, prevenzione, cause, diagnosi e farmaci legati al "Tumore al seno". L'iniziativa e' stata organizzata Cna Pensionati Umbria in collaborazione con il centro Quartiere Europa di Todi. A parlare di tumore al sono sono stati la dottoressa Teresa Urbani, responsabile consultorio familiare presso il distretto di Orvieto, e il dottor Jacopo Mazzetti, medico chirurgo specialista in chirurgia generale presso l'ospedale di Orvieto. Ha coordinato i lavori Giancarlo Fucili, presidente regionale Cna Pensionati."Abbiamo scelto di affrontare queste tematiche - ha spiegato Fucili - perche' il problema della sanita' e' molto sentito, soprattutto dai pensionati, piu' soggetti a problemi di salute. Vorremmo incontrarci con la Regione per cercare soluzioni per evitare mesi di attesa per fare una visita specialistica". E "vorremmo trattare anche il tema della prevenzione.Crediamo che una collaborazione diversa con i medici di famiglia potrebbe contribuire a fare un lavoro di prevenzione concreto". pg/mpd

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto