Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 04 Luglio 2020

Booking.com

Umbria: Parafarmacie Confcommercio chiedono convenzione regionale

Perugia (PG) - Figlie di una liberalizzazione incompiuta, le Parafarmacie umbre, localizzate su tutto il territorio, specie in spazi liberi da Farmacie o comunque non sufficientemente serviti, scendono in campo per chiedere alla Regione di intervenire, per quanto di sua competenza, "per mettere fine ad una discriminazione che limita la liberta' d'impresa, mortifica la professionalita' e nega ai cittadini il diritto ad avere servizi piu' accessibili e a prezzi calmierati". Nel corso di una conferenza stampa, le Parafarmacie umbre aderenti a Confcommercio chiedono alla Regione essenzialmente una convenzione regionale per erogare presidi sanitari elencati nel tariffario regionale (prodotti per celiaci, nefropatici, diabetici, per le persone con problemi di incontinenza...), nonche' di favorire la stipula di convenzioni con le Asl di competenza per erogare ai cittadini il servizio di prenotazione delle prestazioni sanitarie (CUP). La richiesta, inviata ufficialmente alla presidente della Giunta regionale Catiuscia Marini, era stata piu' volte avanzata dalle Parafarmacie alla precedente amministrazione regionale, sottolineando la necessita' di un adeguamento delle modalita' di distribuzione dei prodotti sanitari al processo di liberalizzazione aperto alcuni anni fa dal decreto Bersani. E di sanare la situazione discriminatoria in cui si trovano oggi le Parafarmacie umbre rispetto alle altre attivita' di questo tipo operanti sul territorio nazionale. pg/mpd

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto