Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Martedì 29 Settembre 2020

Booking.com

Umbria: Marini, Programma Operativo strumento anticrisi

Acquasparta (TR) - "Il Programma Operativo Regionale rappresenta oggi uno strumento fondamentale per contrastare la crisi in atto e rilanciare l'economia, attraverso un utilizzo della programmazione dei fondi strutturali, che sia "riorientato' e mirato ai risultati, al servizio delle imprese e dei cittadini, nel perseguimento degli obiettivi di competitivita"'. Lo ha detto la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, introducendo stamani ad Acquasparta i lavori della riunione annuale del Comitato di Sorveglianza. L'organismo e' incaricato di fare il punto sullo stato di attuazione del Por-Fesr 2007-2013, il Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. Al termine della riunione, alla quale hanno preso parte i referenti della Comunita' Europea Antonio Murgia e del Ministero dello Sviluppo Economico Marco Valente, il Comitato di Sorveglianza (di cui fanno parte tecnici regionali e i rappresentanti delle forze economiche e sociali) e' stato approvato il rapporto annuale di esecuzione del Programma al 31 dicembre 2010, predisposto alla fine di ciascun anno, che sara' inviato alla Commissione Europea. Gli interventi del Programma sono finalizzati a favorire l'aumento di competitivita' del sistema produttivo regionale, nella prospettiva di un rilancio economico e della realizzazione degli obiettivi previsti sia dal Trattato di Lisbona che dalla strategia "Europa 2020": occupazione, ricerca e sviluppo, banda larga, taglio delle emissioni di anidride carbonica, efficienza energetica ed energia prodotta da fonti rinnovabili. L'obiettivo complessivo e' quello di una "crescita intelligente" (basata sulla conoscenza e l'innovazione), "sostenibile" (nel nome di una economia piu' "verde" e competitiva) e "solidale", in grado cioe' di favorire la coesione sociale e territoriale. Nonostante sia stato pensato in una fase profondamente diversa dall'attuale, caratterizzata - ha affermato la presidente "da una dura crisi economica, gli obiettivi strategici del Por-Fesr 2007-2013 mantengono la loro efficacia, soprattutto in termini di innovazione, ricerca scientifica e "pacchetti competitivita", capaci di incidere sui problemi in modo strutturale. In questo senso - ha sottolineato - i "poli per l'innovazione' (cui concorrono risorse pubbliche e private) costituiscono un'occasione e una sfida". pg/gc

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto