Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Giovedì 25 Maggio 2017

Spi Cgil Umbria: grande apprensione per la situazione internazionale

Terni (TR) -

Le donne e gli uomini dello Spi Cgil dell'Umbria vivono con grande apprensione l'attuale escalation di violenza a livello internazionale, quella che è stata definita una 'guerra mondiale a pezzetti'.
Tra gli ultimi allarmanti e gravissimi avvenimenti si ricorda: la carneficina spaventosa in atto in Siria, aggravata dall'attacco missilistico da parte di Trump contro la base militare di Hayrat e poi lo sgancio della Super- Bomba GBU-43 (la madre di tutte le bombe) in Afghanistan, oltre alla tensione con la Nord Corea che sottende un'incombente minaccia nucleare.
A questo si aggiunge la sempre più preoccupante situazione politica in Turchia, dove la 'riforma costituzionale' rischia di accelerare una deriva autoritaria già in atto, come testimonia la vicenda del nostro Gabriele del Grande, arrestato dalla polizia turca mentre documentava il dramma della gente che scappa dalla Siria e tutt'ora detenuto in maniera del tutto illegale dal regime di Erdogan.
Il direttivo dello Spi Cgil dell'Umbria:
considerate le gravissime limitazioni democratiche messe in atto dal presidente Erdogan, con la chiusura degli organi di informazione di opposizione e con l'arresto e l'incarcerazione di giornalisti, magistrati, politici e semplici cittadini oppositori del governo nonché le limitazioni imposte al popolo curdo;
preso atto del risultato del recente voto referendario che assegna, con una risicata maggioranza, poteri assoluti al Presidente della Repubblica,un voto segnato da oltre due milioni e mezzo di schede contestate dalle opposizioni e che l'Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa ha dichiarato non essere stato un voto all'altezza degli standard internazionali;
visto il negazionismo praticato dal governo Turco in relazione al genocidio degli Armeni del 1915/1916 che provocò la morte di oltre un milione e mezzo di persone, nonché il serio proposito del Presidente Erdogan di ripristinare la pena capitale abolita nel 2004;
chiede al Governo Italiano di intraprendere, nei confronti delle Istituzioni Europee, le azioni necessarie affinchè l'Europa subordini lo sviluppo delle relazioni diplomatiche con il governo Turco, in particolare per quanto attiene l'ingresso della Turchia nella Comunità Europea, al ripristino delle condizioni di agibilità democratica, alla certezza che sia definitivamente superata la pena di morte e che siano immediatamente messi in libertà quanti, giornalisti, giudici, studenti, insegnanti ed altri, sono stati incarcerati per reati d'opinione o di critica al governo.
Il direttivo dello Spi Cgil dell'Umbria chiede inoltre al Governo Italiano di intraprendere ogni azione utile all'obiettivo dell'immediata liberazione di De Grande da ieri in sciopero della fame e privato del diritto ad essere visitato sia da un difensore che dal Console Italiano.
Infine il direttivo dello Spi Cgil dell'Umbria si unisce con convinzione all'appello urgente per la Pace lanciato da Anpi, Arci, Cgil, Cisl, Uil e Acli, nella convinzione che il 'gioco alla guerra' debba essere subito fermato. Da parte sua, lo Spi Cgil sarà come sempre in prima linea nel sollecitare e sostenere una mobilitazione per la Pace, anche in nome della nostra Costituzione che ci ricorda ogni giorno che l'Italia ripudia la guerra.

Ordine del giorno approvato all'unanimità dal direttivo dello Spi Cgil dell'Umbria

Terni, 19 aprile 2017

Il contenuto e’ stato pubblicato da CGIL Umbria in data 21 aprile 2017. La fonte e’ unica responsabile dei contenuti.
Distribuito da Public, inalterato e non modificato, in data 21 aprile 2017 15:53:28 UTC.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto