Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 16 Febbraio 2019

Sindaco Alemanno risponde riguardo l’ elenco ‘rinvenuto in macchina’.

Norcia (PG) -

NORCIA – A seguito di notizie apparse su alcuni quotidiani e on line, occorre fare chiarezza sulla situazione che ha coinvolto in prima persona il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno.

“Mentre gli avvocati hanno avuto l’incarico di di verificare i contenuti delle notizie apparse sulla stampa in maniera fuorviante, intendo azzerare l’ enfasi derivata dalle predette pubblicazioni, rappresentando i fatti che ne sono oggetto in maniera conforme al vero” ha detto il Sindaco di Norcia, Nicola Alemanno.

Le implicite insinuazioni, inerenti l’opacità che anniderebbe nel ritrovamento dell’elenco dei partecipanti alla selezione per n.2 istruttori amministrativi contabili, sono dunque subito chiarite. Quell’elenco è fotocopia del documento pubblicato all’albo pretorio del sito web istituzionale, come per altro indicato dalla L. n.69 del 18/06/2009, art. 32, comma 1. Si trovava nel bagagliaio dell’autovettura del Sindaco insieme ad altri fogli.

“E’ alquanto singolare, trattandosi appunto di atto pubblico, lo scalpore che un atto vecchio e scolorito, evidentemente scivolato da qualche cartella e rimasto lì nel bagagliaio insieme a tanti altri, possa suscitare. Tutti i documenti sequestrati sono già stati restituiti” prosegue Alemanno. Così come è destituita e priva di fondamento la notizia che il Primo Cittadino abbia aperto otto conti correnti alla filiale della BCC. “Personalmente sono intestatario di un conto acceso il 14 novembre 2016 e di due conti che riguardano le mie società: la Omnigis, acceso il 15 aprile 2015 e Omnilab, interamente partecipata da Omnigis, il 18 febbraio 2016, ferma ormai da tempo. Altri tre conti sono del Comune di Norcia”.

Nello specifico questi riguardano la Tesoreria, acceso il 29 marzo 2017; l’economato, il 5 aprile 2017 e il contro per le donazioni del sisma del 12 aprile 2017. Dopo maggio 2018 quindi non è stato aperto alcun conto. Tali informazioni sono state assunte proprio questa mattina presso la filiale della BCC di Norcia alla quale è stata anche avanzata formale richiesta di certificazione.

Nell’articolo uscito su Umbria 24 a firma di Enzo Beretta, si parla anche della perquisizione avvenuta dalla Guarda di Finanza nei giorni scorsi presso gli uffici comunali e nella SAE attuale dimora dello stesso Sindaco Alemanno, riportando letteralmente quanto scritto nel verbale redatto dalle fiamme gialle. Errata Corrige compresi. “A questo punto è lecito chiedersi se lo stesso sia da considerarsi effettivamente secretato e quindi non pubblico, oppure no. E’ incomprensibile doversi giustificare anche per eccesso di trasparenza – conclude Alemanno – ma è evidente che è partita la macchina del fango anche rispetto al modo di presentare la realtà dei fatti. L’ultima cosa di cui abbiamo bisogno in questo momento. Confidiamo comunque nell’operato della giustizia italiana e nonostante tutto andiamo avanti rispondendo al nostro ruolo di Amministratori. Abbiamo una città da ricostruire, nelle case e nella Comunità”.

Gli avvocati Morcella e Di Curzio stanno valutando gli estremi per tutelare il Sindaco nelle sedi opportune.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Comune di Norcia ed è stato inizialmente pubblicato su www.comune.norcia.pg.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia