Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Giovedì 13 Dicembre 2018

PROVVEDIMENTI DI SOSTEGNO ECONOMICO PER COMMERCIO E ARTIGIANATO DELLA CITTA’ DI PERUGIA: PROGETTO SCEC

Perugia (PG) -

PROVVEDIMENTI DI SOSTEGNO ECONOMICO PER 

COMMERCIO e ARTIGIANATO DELLA CITTA’ DI PERUGIA: PROGETTO SCEC“

I recenti dati elaborati dall’Ufficio studi di Confcommercio mostrano una situazione allarmante, se non tragica, sul fronte del commercio e dell’artigianato nella città di Perugia, che ha assistito negli ultimi anni (i dati oggetto di studio si riferiscono al periodo 2008 -2017) alla chiusura di oltre il 24% dei negozi, – in particolare il centro storico ha perso quasi un quarto degli esercizi commerciali, alcuni dei quali presenti da moltissimi anni.

La diagnosi di Confcommercio classifica l’acropoli di Perugia come tra quelle a più alto rischio declino, tanto che risultano peggiori solo L’Aquila, Bari e Cagliari.

A fronte dei 420 negozi aperti nel 2008 sono 319 quelli sopravvissuti alla crisi degli anni successivi: a chiudere sono stati soprattutto i cosiddetti esercizi specializzati (-43), ossia abbigliamento, calzature, orologi, souvenir e fiori. In via di estinzione anche gli ambulanti (-17) e i negozi di articoli per la casa (-16), dai tessili alla ferramenta, passando per forniture elettriche o mobili.

Il quadro allarmante delineato da Confcommercio impone lo studio di soluzioni comprendenti provvedimenti completamente innovativi, che diano una scossa a tale desolante situazione ricreando la fiducia nei commercianti e rimotivando i cittadini a frequentare il centro città, quello più colpito da tale regressione.

Da tempo stanno operando con successo, sul territorio nazionale, associazioni senza scopo di lucro, che fanno riferimento al circuito nazionale dell’Arcipelago SCEC, con lo scopo di avviare relazioni fra autorità pubbliche, imprese e cittadini, finalizzate a creare circuiti locali virtuosi, dove viene utilizzato il buono locale “SCEC” (acronimo di Solidarietà Che Cammina) che in una percentuale libera di accettazione e attraverso una distribuzione allargata e gratuita a chi semplicemente li richiede, permette di favorire le attività ed i prodotti del territorio e, trattenendo nel territorio la ricchezza.

Altro obiettivo primario è aumentare il potere di acquisto dei cittadini, a cominciare dalle fasce più deboli della popolazione, innescando altresì una dinamica di reinvestimento sullo stesso territorio della ricchezza ivi prodotta grazie ai benefici ottenibili introducendo gli SCEC. Tali benefici possono essere ottenuti a condizione di assicurare il pieno utilizzo e l’effettiva circolarità degli SCEC sul territorio in quanto è propriamente nel momento dello scambio che si genera il valore e quindi nella circolarità degli SCEC che si innesca il meccanismo virtuoso dello sviluppo locale e della solidarietà.

Gli effetti positivi prodotti dalla circolarità degli SCEC possono essere:

a) il permanere della ricchezza nel territorio a beneficio dei consumatori e delle imprese locali;

b) l’incremento, a parità delle disponibilità economiche in essere, delle capacità reali di acquisto dei cittadini e delle famiglie;

c) benefici economici significativi per le imprese commerciali locali aderenti al circuito, determinato dalla elevazione e consolidamento dei ricavi generati da una clientela fidelizzata;

d) il consolidamento del tessuto commerciale e artigiano nel centro storico e nelle frazioni.

e) la salvaguardia dei piccoli e medi esercizi pubblici e la promozione del centro commerciale naturale;

f) il mantenimento in vita di negozi ed uffici locati nel centro storico cittadino, preservando la qualità della vita sociale offerta nell’ambito della città e conseguente difesa del valore del patrimonio abitativo;

 

Portavoce Consigliere

Michele Pietrelli

Il testo completo: ODG SCEC

L'articolo PROVVEDIMENTI DI SOSTEGNO ECONOMICO PER COMMERCIO E ARTIGIANATO DELLA CITTA’ DI PERUGIA: PROGETTO SCEC sembra essere il primo su Perugia 5 Stelle.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Perugia 5 Stelle ed è stato inizialmente pubblicato su www.perugia5stelle.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia