Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 20 Luglio 2024

Booking.com

Perugia: PdL Comune, piano telecamere. dimenticato il Bellocchio

Perugia (PG) - "Che fine hanno fatto le telecamere del Bellocchio?". E' quanto chiede Emanuele Prisco consigliere del PdL al Comune di Perugia, attraverso un'interrogazione al Sindaco. La delibera di Giunta n. 40/2011, infatti, sembra di fatto escludere dal piano comunale di videosorveglianza (finanziato dal Ministero dell'Interno con circa 800 mila euro) le aree di Via del Macello, Via Martiri dei Lager ed il sottopassaggio che unisce la Stazione di Fontivegge con Via Sicilia. Zone caratterizzate da una diffusa insicurezza. Gli Interventi di videosorveglianza in questione sono stati promessi in piu' circostanze dall'Amministrazione, come la telecamera che avrebbe dovuto sorvegliare l'area di incrocio di Via Settevalli con Via Martiri dei Lager e la sostituzione della telecamera posta nel sottopassaggio che della Stazione verso Via Sicilia, divelta da anni, e oggi scomparsa. "Queste telecamere sono necessarie ed urgenti. Invito il Sindaco a farsi un giro per il Bellocchio, magari di sera, - ironizza Prisco - tra le aree verdi prese per letti o peggio per bagni pubblici, risse, urla, accoltellamenti, spaccio a cielo aperto e tutto quello che le cronache quotidiane raccontano". I cittadini continuano a fare affidamento su questi interventi, pur avendo sopperito negli ultimi periodi, a proprie spese, all'inerzia dell'Amministrazione attraverso l'associazionismo sociale e la vigilanza privata. "Qualcosa e' migliorato - ricorda Prisco - grazie alla presenza in Via Martiri dei Lager della nuova caserma della Guardia di Finanza e grazie all'iniziativa dei residenti che li', come in Via Sicilia, hanno adottato, a proprie spese, sistemi di prevenzione e vigilanza privata sugli spazi condominiali. In Via del Macello pero' la situazione e' insostenibile con riflessi negativi in tutta l'area. Non si puo' abbassare la guardia, sarebbe da irresponsabili!". "E' tempo - conclude Prisco - di adottare una verifica attenta delle residenze e delle presenze, del potenziamento dell'illuminazione e dare un segnale immediato per dire ai cittadini che le istituzioni sono dalla loro parte". pg/mau/alf

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Ultime notizie

Altre notizie