Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 16 Febbraio 2019

Nuove opportunità commerciali per le imprese con l'etichetta TF, il passaporto delle imprese made in Italy

Perugia (PG) -

 

La Camera di Commercio di Perugia ha ospitato, lo scorso 26 e 27 novembre, una delegazione di Buyer Tedeschi e Russi interessati a visitare le aziende che hanno ottenuto la certificazione TF, il sistema di tracciabilità volontario delle Camere di Commercio italiane.


Duplice l’obiettivo dell’incoming: far conoscere le nostre realtà imprenditoriali nel settore tessile e sviluppare nuovi rapporti economici.
Il progetto, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, rientra nell’ambito delle attività finalizzate alla valorizzazione delle aziende che hanno qualificato le proprie produzioni attraverso l’etichetta TF ovvero il passaporto delle imprese made in Italy.


I buyer hanno visitato alcune delle aziende che loro stessi hanno selezionato ed hanno potuto vedere con i propri occhi le fasi creative e produttive che portano alla realizzazione dei capi di eccellenza manifatturiera della nostra produzione della maglieria e del cashmere in particolare.


L’interesse di paesi esteri per le nostre eccellenze è noto ed è ulteriormente importante dare valore alle nostre imprese “tracciate” quelle, cioè, che sanno raccontare con trasparenza la storia del loro prodotto a partire dalla loro origine in Umbria.
La tracciabilità TF, infatti, è un vero e proprio “passaporto” del prodotto che serve a fornire al consumatore l’indicazione del luogo dove è avvenuta la lavorazione delle fasi principali del prodotto che sta acquistando.


Ogni prodotto ha la sua storia. TF la racconta” questo lo slogan utilizzato dalle nostre imprese tracciate e questa volta il racconto ha davvero colpito l’attenzione dei buyer internazionali.
 

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia