Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Sabato 13 Luglio 2024

Booking.com

Libia: UdC comune Perugia condanna minacce manifestanti

Perugia (PG) - "Esprimere ferma condanna nei confronti delle affermazioni contenenti minacce terroristiche; aprire una fase di incontri interlocutori con la comunita' libica presente nel territorio, al fine di agevolare un confronto pacifico e democratico in merito alle vicende che stanno interessando la Libia". E' quanto hanno richiesto in un Odg gli esponenti dell'UdC nel consiglio comunale di Perugia, Mauro Cozzari e Otello Numerini, a seguito delle dichiarazione rilasciate da alcuni studenti libici durante una manifestazione pro - Gheddafi tenutasi ieri e riportate stamani nei quotidiani locali : "non fateci la guerra o diventiamo terroristi". La richiesta dei consiglieri centristi, si radica nella consapevolezza della presenza a Perugia di "una comunita' libica composta da circa 350 persone, a vario titolo residenti nel territorio, per motivi di studio, affari commerciali e altro". Il capoluogo, scrivono, si e'sempre connotato per "l'alto profilo internazionale, sin dai tempi della fondazione dell'Universita' degli Studi (dal 1300 centro formativo di studenti provenienti da varie nazioni) e per la presenza dell'Universita' per Stranieri ed e' stato sempre stato motivo di orgoglio e prestigio poter accogliere studenti di nazionalita' diverse, facendo dell'Urbe un autentico crocevia di culture". Tuttavia, "pur nel rispetto delle opinioni di ciascuno e nella disponibilita' di aprire un dialogo in cui si dia spazio all'ascolto di tutte le posizioni riguardanti cio' che sta accadendo in Libia" Cozzari e Numerini condannano "aspramente le dichiarazioni rilasciate da alcuni dei manifestanti del 20 marzo" e chiedono la presa di posizione dell'intera assemblea. pg/mpd/ss

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Ultime notizie

Altre notizie