Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Giovedì 13 Dicembre 2018

La Torta di Pasqua in Umbria, tra ricette inaspettate, antichi mulini e vecchi forni: un volumetto per raccontare

Perugia (PG) -

 

Presentata,  nella collana dedicata alle eccellenze agroalimentari umbre, la pubblicazione “La torta di Pasqua in Umbria - Tra ricette inaspettate, antichi mulini e vecchi forni”, edita dalla Camera di commercio di Perugia, in collaborazione con la food writer Rita Boini.

Un volumetto, illustrato dalla stessa autrice, per raccontare, celebrando, uno degli alimenti più tipici della tradizione gastronomica pasquale umbra, la Torta di  Pasqua. La sua preparazione, la cottura in forni, spesso comunitari, l’attesa del consumo conviviale della mattina del giorno di Pasqua come momenti di una ritualità che scorre da secoli nella nostra terra.

 

L’antica preparazione delle Torte di Pasqua rappresenta uno spaccato di festa e convivialità tipicamente umbri.  La tradizione legata alla “Torta”, che potrebbe essere definita  anche ritualità, è estremamente ricca e conoscerla rappresenta anche una occasione per apprezzare il contesto storico e territoriale  in cui si colloca. Per questo “La Torta di Pasqua in Umbria”  a corredo della storia, delle ricette, delle curiosità e dei suggerimenti,  propone un percorso nei  luoghi della Torta pasquale,  tra antichi mulini e forni comunitari.

 

 

Nella Torta di Pasqua si perpetua una tradizione antichissima in cui si riconoscono le famiglie, ma anche i produttori, fornai e panettieri, che nei giorni della settimana santa vivono un grande fermento, per reperire i migliori ingredienti, anche quelli da abbinare nella degustazione della torta, a cominciare dai salumi. E poi la preparazione, la cottura, l’ansia per una buona riuscita, l’attesa del consumo conviviale nella tradizionale colazione della mattina del giorno di Pasqua, in un tripudio di profumi, sapori e colori. “Le Torte di Pasqua,  al formaggio e dolci, entrambe preparate con molte uova, sono l’argomento di questo lavoro – ha ricordato Rita Boini - che naturalmente propone soltanto alcune delle molte varianti tradizionali e di quelle possibili. L’origine della torta al formaggio è di certo assai remota. La mefa spefa degli antichi Umbri, che già conoscevano l’arte della lievitazione, è sorprendentemente vicina alla torta al formaggio che ancora prepariamo a Pasqua: farina, uova, latte, formaggio, sale”. 

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Camera di Commercio Perugia ed è stato inizialmente pubblicato su www.pg.camcom.gov.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia