Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Lunedì 10 Dicembre 2018

I "Latte Days" della Camera di commercio di Perugia

Perugia (PG) -

 

“Latte Days” occupa il centro di Perugia.
In via Mazzini gli alunni delle scuole elementari hanno incontrato il loro primo amore alimentare, il latte.


Giochi, laboratori, storie e merende per riaccendere nei ragazzi il ricordo del grande amico bianco, che li aiuta a crescere sani e robusti.


I “Latte Days” della Camera di commercio di Perugia, svoltisi il 18 e 19 maggio e ospitati al Centro Servizi Camerali “Galeazzo Alessi”, hanno inteso rafforzare e sviluppare la dimensione educativa sulla conoscenza del latte e sul suo consumo, da qualche anno in calo anche tra i bambini. E “Latte Days”  anche per arrestare  lo sfaldamento del rapporto sano ed equilibrato con l’alimento latte, patrimonio culturale che ci appartiene e che tramandiamo da secoli.

 

La manifestazione è stata organizzata dalla Camera di Commercio di Perugia con la collaborazione delle Associazioni di Categoria dell’intera filiera del latte e il sostegno del POST - Perugia Officina della Scienza e della Tecnologia e dell’Ufficio Scolastico Regionale dell’Umbria.
 
“Latte days” si inserisce nel programma  “Latte nelle scuole”, la campagna di informazione diretta a  oltre 400 mila bambini italiani dai 6 agli 11 anni, per far crescere l’educazione a un  corretto consumo del latte e di tutti i prodotti lattiero-caseari.
Finanziata dalla Unione Europea, “Latte nelle Scuole” è realizzata dal Ministero delle Politiche Agricole,  Alimentari e Forestali, con la collaborazione istituzionale di Unioncamere italiana e di 20 Camere di Commercio.
 
Nella due giorni perugina di “Latte Days” i ragazzi hanno preso parte a Laboratori sensoriali sul latte e i suoi derivati e approfondito, con l’aiuto delle nutrizioniste Romana Roccaldo e Valentina Melini, la conoscenza e l’uso del latte e dei prodotti da esso derivati.
 
Soprattutto sono entrati in confidenza con il latte  attraverso il gioco, creando un topo ballerino per esercitare astuzia e velocità, partecipando a “storie ficcanaso”, con quiz sensoriali da leggere e interpretare,  compiendo gincane tra esperimenti e dimostrazioni. .
  
Un dibattito aperto tra produttore e consumatore  “La Filiera del Latte, dal campo alla tazza”   ha permesso di individuare i punti d’azione più significativi per giungere a una ripresa  dei settori produttivi lattiero caseari.
 
Matteo Pennacchi, allevatore e Presidente Zootecnia di Confagricoltura Umbria ha spiegato ai ragazzi le varie fasi di produzione del latte, i fattori ambientali e gestionali che possono influenzarla e le regole per una sua corretta conservazione. A Confagricoltura Umbria fanno capo anche le aziende presenti all’iniziativa, ovvero la Fattoria del Castello per il settore lattiero caseario, Angelo Pecetti di Colti e Cotti per le confetture e il miele.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Camera di Commercio Perugia ed è stato inizialmente pubblicato su www.pg.camcom.gov.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia