Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Venerdì 26 Aprile 2019

Galleria Nazionale dell'Umbria, prossimi appuntamenti 17 e 18 aprile 2019

Perugia (PG) -

 

La Galleria Nazionale dell'Umbria e la Presidenza regionale FAI Umbria rinnovano la collaborazione anche per il 2019 proponendo una nuova edizione di "Letture in cornice", reading letterari che coniugano la narrazione storico-artistica di opere della nostra collezione con la lettura di suggestioni narrative. 
 
 
Mercoledì 17 aprile alle ore 17.30  secondo appuntamento con Nobili committenze, le committenze nobiliari, laiche e religiose, di alcune opere, sia dipinti, sia sculture, della Galleria: I Graziani (scultura con arme di Matteo Pietro Graziani), i Guidalotti (Pala della Sapienza Nuova), i Narducci (“San Sebastiano” di Sante di Apollonio del Celandro) e i Baglioni (affresco di Uomo d’arme di Domenico Veneziano).

La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento posti, passando in biglietteria a ritirare il tagliando.
 
 
 
 
 
 
Giovedì 18 Aprile alle ore 17.00 presso la sala didattica 3°piano della Galleria Nazionale dell’Umbria sarà presentato il libro “IL SAIO E LA LINCE. Viaggio sentimentale nelle Umbrie dei miti” di Mino Lorusso. 
 
 
 
 
 
A dialogare con l’autore presente in sala, il Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini e il Direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria, Marco Pierini, modera l’incontro Silvia Vaccarezzagiornalista Rai del TG2.
 
Il “viaggio sentimentale” di Mino Lorusso è un viaggio alla ricerca dell’identità dell’Umbria, partendo dalle due personalità che più di ogni altra hanno contribuito a costituire il carattere del territorio: San Francesco e Federico Cesi. Entrambi innovatori ed “eretici”, il primo è stato capace di trasformare la povertà in ricchezza e la misericordia in valore universale. Al principe di Acquasparta si deve invece la nascita dell’Accademia dei Lincei, culla della scienza moderna che ha avuto in Galilei la figura di spicco. Nel libro i miti dell’antichità rivivono al fianco dei personaggi, anche leggendari, che hanno fatto la storia; prende forma la vita quotidiana del Trecento e del Quattrocento; si ricostruisce l’Italia di fine Ottocento e quella della Belle Époque; si scorrono le pagine di un Novecento caratterizzato dall’avvento dei “miti moderni”.
 
La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento posti, passando in biglietteria a ritirare il tagliando. 

Informazioni: Tel. 075.58668415; gallerianazionaleumbria@beniculturali.it; www.gallerianazionaledellumbria.it 
Biglietteria/Bookshop: Tel. 075.5721009; gnu@sistemamuseo.it
 
 

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Camera di Commercio Perugia ed è stato inizialmente pubblicato su www.pg.camcom.gov.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia