Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Venerdì 19 Ottobre 2018

Die Lieben von Schumann

Corciano (PG) - Due ampie sonate, pagine non tra le più eseguite e note del repertorio pianistico, accomunate dalla predilezione che per entrambe ebbe Robert Schumann, che definiva “la più perfetta” la Sonata in sol magg. op. 78 D 894 di Franz
Schubert, opera rara e intima degli anni estremi del compositore (1826) e salutava come profetico l’esordio di un Johannes Brahms appena ventenne.
Tra le opere del 1853, annus mirabilis che segna la svolta nella sua carriera e l’incontro con Schumann stesso, la Sonata in fa min. op. 5, terza e ultima del catalogo sonatistico del compositore.

Alexander Kobrin, pianoforte
musiche di Schubert, Brahms

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Teatro Cucinelli ed è stato inizialmente pubblicato su . L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia