Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Martedì 15 Ottobre 2019

Booking.com

Come si fanno i succhiotti

Spoleto (PG) - Il succhiotto al tuo partner è un atto ricco di coccole e dolcezza a cui molte e molti non riescono a rinunciare, ma come si fa il succhiotto?

Fare e Ricevere un succhiotto

Quanti di voi vorrebbe fare un succhiotto ma incorre in errori?

Nulla di male, è l’esperienza che permettere di apprendere una tecnica, anche nel caso dei succhiotti vale questa lezione ma oggi posso aiutarti a comprendere meglio di cosa si tratta, anche l’informazione aiuta l’esperienza infatti.

Il succhiotto è un atto che rimane tra la coppia, l’aspetto emotivo di questo atto non conta meno dell’atto stesso, definito anche come morso del grande amore.

Per alcune persone si tratta di un gesto non gradito, per cui tenete conto sempre di quello che vuole la o il vostro partner ma a questo aspetto arrivo in un secondo momento.

Il succhiotto come veicolo di passione

Il succhiotto ha una retro storia.

Quanti sono i film e le pellicole dove il collo è il grande protagonista?

Lo so, lo so, state pensando al vampirismo non è vero?

Ma quello non è esattamente il metodo consigliabile, anzi… è l’esatto opposto di un gesto di passione.

Nei film con protagonisti dei vampiri, l’aggressore si avventa sulla “preda” ed è esattamente questa la dinamica psicologica, invece il succhiotto deve arrivare nel tempo, non va fatto immediatamente e velocemente.

Occorre iniziare con dei baci lievi, poi lievemente meno morbidi e maggiormente persistenti.

A questo punto devi chiedere al partner se apprezza questo “crescendo” se il partner ti da conferma allora domanderai se apprezza i succhiotti.

A questo punto dovrai premere le tue labbra sul collo della o del tuo partner.

Premendo le labbra sulla pelle devi assicurarti che l’aria non passi.

La bocca deve essere morbida ed i denti non devono dare un colpo duro, la scelta dalla zona dove fare il succhiotto la sceglierai con la o il tuo partner, questo per evitare che la persona che riceve il succhiotto possa sentirsi imbarazzata se l’area è visibile.

Devi succhiare la pelle. Il segreto è suggere al fine di rompere i capillari che si trovano appena sotto la pelle, ma non così intensamente da generare dolore.

I denti devono rimanere lontani dalla pelle, solo in questo modo si evita di lasciare segni dolenti sulla pelle della persona a cui pratichi il succhiotto.

Il tempo per un succhiotto fatto bene è di 20 massimo 30 secondi.

Ovviamente conta anche l’esperienza, se non hai mai fatto un succhiotto non preoccuparti se non ci riesci subito, riprova previo consenso della o del tuo partner.

Poi dovrai fermarti quando hai terminato di suggere, una volta che il succhiotto sarà stato realizzato bacia dolcemente l’area che risulterà a questo punto, più sensibile e ricettiva.

Il succhiotto non appare appena lo fai, quindi dovrai aspettare qualche minuto, all’incirca 10-15, può anche presentarsi come poco visibile evidenziando un colore rosa chiaro fino ad arrivare ad un viola scuro.

In conclusione devo ricordarti di fermarti in qualunque momento ti viene richiesto, il rispetto verso la o il tuo compagno è alla base di qualunque condivisione, succhiotto compreso.

The post Come si fanno i succhiotti appeared first on Prospoleto.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Proloco Spoleto ed è stato inizialmente pubblicato su prospoleto.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia