Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Giovedì 17 Ottobre 2019

Booking.com

COLDIRETTI UMBRIA, ESTATE 2019: IN CRESCITA LE PRESENZE IN AGRITURISMO (+3%)

Perugia (PG) - C’è ottimismo anche tra gli operatori umbri per la crescita delle presenze negli agriturismi per l’estate. Le prime stime della Coldiretti sulla base delle prenotazioni delle strutture associate a Campagna Amica prevedono infatti un +3% grazie alla spinta del turismo verde a contatto con la natura ma anche di quello enogastronomico. Si tratta di un aumento sostenuto dalla qualificazione dell’offerta, con gli agriturismi umbri che - sottolinea Coldiretti - offrono servizi innovativi per sportivi, nostalgici, curiosi e ambientalisti, come l’equitazione, il tiro con l’arco, il trekking o attività culturali come la visita di percorsi archeologici o naturalistici, ma anche corsi di cucina e wellness. Tra le motivazioni non manca - riferisce Coldiretti - la spinta alla ricerca di tranquillità per le paure dopo i recenti episodi internazionali che condiziona la scelta delle vacanze di molti italiani. L’agriturismo - afferma Elena Tortoioli, presidente di Terranostra Umbria, l’Associazione Agrituristica di Campagna Amica - rappresenta un elemento qualificante dell’agricoltura regionale, configurandosi, tra l’altro, come un ottimo veicolo per la valorizzazione delle produzioni agroalimentari del territorio ma anche per il turismo “esperienziale”, una nuova tendenza che sta raccogliendo sempre maggiori consensi, rispondendo alle richieste di quanti in campagna cercano esperienze autentiche dalle quali poter imparare. In quest’ambito anche la recente attuazione della nuova legge regionale in materia di agriturismo - aggiunge Tortoioli - può contribuire ulteriormente a sviluppare qualità e distintività del made in Umbria agroalimentare, così come la multifunzionalità delle imprese agricole. Quello degli agriturismi - ribadisce Albano Agabiti presidente regionale Coldiretti - costituisce un importante “segmento” che merita grande attenzione, visto che si presenta sempre più come una vetrina del territorio, capace di creare sviluppo economico coinvolgendo gli altri settori. Dopo le recenti performance del turismo umbro in particolare a ridosso della Pasqua, occorre potenziare la crescita, a cominciare dalle aree più direttamente interessate dal sisma dove è necessario che la ricostruzione vada di pari passo con la ripresa dell’economia, che in queste zone significa soprattutto cibo e turismo. L’agriturismo conta in Umbria secondo elaborazioni Coldiretti su dati Istat, 1373 strutture, con 414 dedite alla ristorazione, 237 alla degustazione e 1175 ad altre attività. Tra le province, continua a guidare Perugia con 1156 agriturismi, seguita da Terni con 217. Un agriturismo su sei (229) si trova in montagna, mentre il 46 per cento è gestito da donne. I posti letto sono 23.498, mentre quelli a tavola sono 13.516.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Coldiretti Umbria ed è stato inizialmente pubblicato su www.umbria.coldiretti.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia