Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Venerdì 19 Ottobre 2018

COLDIRETTI UMBRIA AL VILLAGGIO CONTADINO DI ROMA: ARRIVANO I “SIGILLI” DI CAMPAGNA AMICA

Perugia (PG) - Fagiolina del Trasimeno, Farro di Monteleone di Spoleto, Sedano Nero di Trevi, Zafferano di Cascia: sono i primi “Sigilli” dell’Umbria di Campagna Amica. Lo riferisce la Coldiretti regionale in occasione dell’inaugurazione del Villaggio contadino a Roma dove sarà aperta per tutto il week end una vera e propria Arca di Noè dove scoprire i cibi, le piante e gli animali salvati dall’estinzione grazie al lavoro di generazioni riconosciuto e sostenuto dai “Sigilli” di Campagna Amica. I “Sigilli” di Campagna Amica - sottolinea Coldiretti - sono la più grande opera di valorizzazione della biodiversità contadina mai realizzata in Italia che può essere sostenuta direttamente dai cittadini nei mercati a chilometri zero degli agricoltori e nelle fattorie lungo tutta la Penisola, una mappa del tesoro che per la prima volta è alla portata di tutti. In Italia nel secolo scorso - riferisce Coldiretti - si contavano 8.000 varietà di frutta, mentre oggi si arriva a poco meno di 2.000, ma la perdita di biodiversità riguarda l’intero sistema agricolo, dagli ortaggi ai cereali, dagli ulivi fino ai vigneti, così come la “Fattoria Italia”, dove sono scomparsi 1,7 milioni tra mucche, maiali, pecore e capre negli ultimi dieci anni. Un pericolo - secondo Coldiretti - per i produttori e i consumatori per la perdita di un patrimonio alimentare, culturale ed ambientale del Made in Italy. Qualità e distintività - ha affermato il presidente della Coldiretti Umbria Albano Agabiti, presente a Roma insieme a centinaia di agricoltori provenienti dal “cuore verde” d’Italia - sono fondamentali per le imprese agricole per affrontare il mercato globalizzato salvaguardando, difendendo e creando sistemi economici locali attorno al valore del cibo. I “Sigilli” di Campagna Amica sono i prodotti della biodiversità agricola italiana che nel corso dei decenni sono stati strappati all’estinzione o indissolubilmente legati a territori specifici ai quali si aggiunge la lista delle razze animali che gli imprenditori agricoli di Campagna Amica allevano con passione. Si tratta in totale di 311 prodotti e razze animali raccolti nel corso di un censimento, curato dall’Osservatorio sulla biodiversità istituito dal comitato scientifico di Campagna Amica. Dei 311 prodotti della biodiversità censiti, il 90% sono presenti sui banchi di vendita diretta dei mercati di Campagna Amica. I “Sigilli” di Campagna Amica sono stati raccontati in un apposito atlante grazie ai contributi di accademici e studiosi, una ricerca di carattere sociologico con la presentazione di ricette e storie di agricoltori custodi, per comprendere l’importanza della conservazione di un patrimonio unico al mondo. I “Sigilli” sono infatti prodotti rari che posseggono peculiarità assolutamente preziose, come la Fagiolina del Trasimeno, caratteristico fagiolo piccolo come un chicco di riso e dal gusto molto delicato che si cuoce senza ammollo; il Farro di Monteleone di Spoleto con profonde radici sociali e religiose e caratteristiche molto particolari, tra cui la consistenza prevalentemente vitrea del seme. Il Sedano Nero di Trevi, coltivato in una ristretta zona in prossimità del fiume Clitunno, le cui particolarità sono la lunghezza, maggiore rispetto ad altre varietà, le coste di colore verde scuro, è completamente privo di fili e profumatissimo. Lo Zafferano di Cascia che cresce in maniera spontanea tra le montagne dell'appennino centrale ed ha trovato un'ottima collocazione tra le vallate e gli altopiani della Valnerina. L’Umbria è presente al Villaggio Coldiretti #STOCOICONTADINI con tanti produttori, con le proprie eccellenze agroalimentari, ma anche con iniziative che valorizzeranno la cultura, il folklore e le tradizioni tipiche del nostro territorio. Un’occasione per affrontare i temi di più stretta attualità del mondo agricolo, grazie ad ospiti eccellenti delle Istituzioni, della società civile, studiosi, artisti e sportivi. Al Villaggio per l’intero week end, tutti potranno vivere per una volta l’esperienza da gourmet con il miglior cibo italiano al 100% con gli antichi sapori del passato, grazie anche allo street food green, dalla torta al testo e prosciutto tipici dell’Umbria, ai pregiati formaggi, dalla pizza autenticamente tricolore alle patatine fritte, fino ai dolci, come i maritozzi con la panna 100% italiana.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Coldiretti Umbria ed è stato inizialmente pubblicato su www.umbria.coldiretti.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia