Il nostro network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels e Alloggi | Prenotazioni | Ristoranti e Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | YouTube | Google+ | iPhone | Android
Domenica 21 Luglio 2019

COLDIRETTI TERNI: AUMENTO DEL COSTO DELL’ACQUA, AGGRAVIO INSOPPORTABILE PER LE AZIENDE AGRICOLE

Perugia (PG) - L’aumento delle bollette dell’acqua costituisce un aggravio economico insopportabile per le aziende agricole del territorio. È quanto afferma la Coldiretti Terni che ha espresso la forte preoccupazione degli imprenditori agricoli in un recente incontro con i rappresentanti del Sistema Idrico Integrato (SII), dopo la delibera dell’Auri. Ad essere penalizzate saranno in particolare le imprese zootecniche ma anche quelle agrituristiche. Con gli adeguamenti decisi - commenta il presidente di Coldiretti Terni Paolo Lanzi - le bollette dell’acqua per le imprese aumenteranno anche di 5 volte, per non parlare degli effetti retroattivi al 2018 legati a questo rincaro. Si teme fortemente per la tenuta di aziende fondamentali, oltre che per l’economia del territorio, spesso anche per il presidio di zone marginali a rischio abbandono. C’è rammarico - continua Lanzi - perché il nostro tessuto imprenditoriale, specie in questa difficile congiuntura economica, avrebbe bisogno di operare in un quadro certo e “sostenibile”, ma anche per la mancata concertazione iniziale su un provvedimento di così forte impatto per le imprese. L’agricoltura tra l’altro - ricorda Coldiretti - è l’attività economica che più di altre già sta vivendo quotidianamente in maniera forte e a volte drammatica, le conseguenze dei cambiamenti climatici, siccità in primis, e per questo è impegnata da anni a tutela di questo prezioso bene; un fattore di produzione senza il quale però, tipicità e qualità delle eccellenze agricole locali non potrebbero più sussistere a discapito dell’intera collettività. Una situazione che conferma quindi anche la necessità di una sempre più attenta gestione delle acque, evitando il più possibile gli sprechi e adoperandosi nelle varie attività di raccolta e recupero. Come Coldiretti Terni - conclude Lanzi - continueremo ad adoperarci per trovare possibili soluzioni che evitino conseguenze così pesanti per il mondo agricolo, cercando un confronto costruttivo con le varie Istituzioni regionali e provinciali.

DISCLAIMER: Questo articolo è stato emesso da Coldiretti Umbria ed è stato inizialmente pubblicato su www.umbria.coldiretti.it. L'emittente è il solo responsabile delle informazioni in esso contenute.

[Fonte: Umbria OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia